rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Welfare

Otto nuovi assistenti sociali, Delfino: “Maggiore impegno a sostegno delle fragilità"

Per il settore delle Politiche sociali si tratta di un incremento record, i professionisti (cinque donne e tre uomini), arrivano da tutta la Calabria

In arrivo nuove energie per il settore delle Politiche sociali di Reggio Calabria grazie all’ingresso di otto assistenti sociali. Una decisa iniezione di professionalità a supporto delle politiche in materia di sostegno alle fragilità e monitoraggio delle situazioni a rischio che rafforza il quadro degli interventi attuati dall’amministrazione comunale in questo delicato ambito. I nuovi assistenti sociali sono arrivati attraverso lo scorrimento di graduatoria di altri Comuni, Catanzaro in particolare, e grazie ad un contributo a fondo perduto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Ma si tratta anche di una novità per certi versi, storica, per il settore delle politiche sociali cittadino, come evidenzia l’assessore comunale al ramo, Demetrio Delfino, sottolineando che “mai in passato si era riusciti a rafforzare in modo così rilevante la compagine degli assistenti sociali che da oggi con l’ingresso di questi otto  professionisti, cinque donne e tre uomini, provenienti un po’ da tutta la Calabria, ci consentirà di attuare in modo più organico, presente e strutturato tutte quelle azioni rivolte alle fasce più deboli della cittadinanza.  E’ un risultato che salutiamo con enorme soddisfazione – rimarca il rappresentante di Palazzo San Giorgio - e che è frutto dell’attento lavoro di programmazione che questa amministrazione sta conducendo da anni ormai e che da oggi di fatto ci mette nelle condizioni di poter raddoppiare le risorse umane e rilanciare ulteriormente un servizio pubblico di fondamentale importanza come quello degli assistenti sociali”.

Qualità e prossimità sono tra le principali direttrici che hanno segnato il 2021 delle Politiche sociali, evidenzia ancora l’assessore Delfino, mettendo in luce i frutti dell’intenso lavoro condotto negli ultimi dodici mesi. “Pensiamo, ad esempio, all’avvio dell’hub per la famiglia e il sostegno alla genitorialità nella zona sud della città, ai progetti Puc che vedono protagonisti i percettori del reddito di cittadinanza nel quadro di attività socialmente utili. O ancora, l’avviso per la concessione di contributi economici per il sostegno al pagamento dei canoni di locazione per gli anni 2019 e 2020 che va a favore dell’autonomia dei soggetti e dei nuclei familiari che stanno patendo le conseguenze dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’avviso per il finanziamento degli interventi di adeguamento e ristrutturazione di asili nido e centri per servizi all’infanzia e a minori a rischio e delle strutture che erogano servizi socio-educativi per la prima infanzia”.

Sempre sul fronte delle politiche abitative, sottolinea Delfino, “i contributi per gli inquilini morosi incolpevoli, i buoni spesa anticovid, il servizio “Unità di Strada per i senza fissa dimora” che sta fornendo assistenza fisica, psicologica, sanitaria, amministrativa ed alimentare e ancora, il progetto per la realizzazione della Casa dei senza tetto e, non ultimo, l’ampliamento del fondo per le non autosufficienze. Insomma un quadro di interventi davvero capillare, mirato e pensato per far fronte a chi vive in condizioni di disagio e difficoltà e che, specie in questi ultimi due anni di crisi sanitaria, ha dovuto affrontare tutta una serie di problematiche legate alla casa, alla famiglie, alla cura dei minori, ala disabilità e all’assistenza agli anziani. Un lavoro che non può dirsi certamente concluso ma che ci pone nelle condizioni ideali – conclude l’assessore - per iniziare il nuovo anno con maggiore consapevolezza circa le azioni e le criticità che occorre ancora attuare e su cui è necessario intervenire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto nuovi assistenti sociali, Delfino: “Maggiore impegno a sostegno delle fragilità"

ReggioToday è in caricamento