rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
L'incontro / Centro

Grande successo per il recital in vernacolo della poetessa Oro

Appuntamento promosso dall'Associazione Amici del Museo: "Il vernacolo reggino resta pur sempre fervida testimonianza di un passato culturale significativamente ricco"

Grande interesse, tra il pubblico presente, per il recital di poesie in vernacolo reggino, ospitato nella sede sociale dell’associazione “Amici del Museo” di Reggio Calabria.

Protagonista della serata la poetessa Giovanna Oro, socia del sodalizio culturale reggino e già ampiamente nota negli ambienti letterari cittadini per la sua apprezzata e più volte premiata per la produzione artistica. Ha già ottenuto, tra gli altri, il Premio nazionale Alba Florio, i riconoscimenti L’iride e Bruno Fausini, e le è stato assegnato, dal Rhegium Julii, il premio Nicola Giunta per il vernacolo.

L’evento, intitolato "’a vita e l’amuri", si è sviluppato lungo tre particolari tematiche: la satira, l’amore, l’impegno sociale. Si è potuto così ascoltare, in una forma decisamente gradevole, questo nostro antico linguaggio, con il quale tanto efficacemente la poetessa esprime stati d’animo, sentimenti, considerazioni e riflessioni; il tutto impreziosito dalla ricerca e dall’utilizzo veramente appropriato di stilemi e costruzioni verbali.

La serata è stata condotta dalla vicepresidente dell’associazione, professoressa Minella Bellantonio, anch’essa ricercata scrittrice e poetessa, la quale ha intessuto con Giovanna Oro tratti originali di recitazione, intesi a valorizzare opportunamente il messaggio culturale che quelle poesie contengono. "Il vernacolo reggino, - spiega il sodalizio reggino - anche non trovando ormai più un uso diffuso, resta pur sempre fervida testimonianza di un passato culturale significativamente ricco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande successo per il recital in vernacolo della poetessa Oro

ReggioToday è in caricamento