rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

"L’informazione non si brucia": la solidarietà di Marra a Baccellieri

La nota dell'editore di Radio Antenna Febea dopo l'attentato incendiario ai danni dell'auto del cronista sportivo

"La notte diventa lo scenario migliore per chi vive nell'ombra della viltà. L'attentato incendiario che ha distrutto l'autovettura del giornalista e conduttore radiofonico Dario Baccellieri, è il secondo atto violento che dopo tre anni si ripete ai danni della famiglia radiofonica di Antenna Febea.

Nel 2019 fu incendiata l'auto del nostro Gianni Baccellieri ed ancora oggi assistiamo all'escalation di vandalismo, amplificato dai canali social, in cui si diffondono odio e commenti contro i nostri giornalisti, che rasentano il limite della legalità". Lo afferma Giuseppe Marra, editore di Radio Antenna Febea che in una nota ribadisce: "La libertà di opinione è un diritto irrinunciabile e la nostra emittente da sempre concede spazio a tutti, senza esclusione alcuna, con programmi in cui esiste anche un contatto diretto con esponenti politici.

Noi continuiamo e continueremo ad operare nell’unico modo che conosciamo, in cui qualità, competenza e consapevolezza sono le linee guida editoriali e siamo al fianco di Dario e Gianni Baccellieri, con tutte le componenti tecniche e giornalistiche, uniti e stretti in un forte abbraccio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L’informazione non si brucia": la solidarietà di Marra a Baccellieri

ReggioToday è in caricamento