rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
La denuncia

Autismo e disabilità: il Comune non risponde alle famiglie sui Progetti di Vita

La denuncia arriva da Angela Villani ed Enrico Mignolo, rispettivamente vice presidente dell'associazione Il Volo delle Farfalle - Evoluzione Autismo e presidente di io autentico OdV

"Sta delineandosi una situazione molto grave per numerose persone con autismo e disabilità, e per le loro famiglie residenti nel Comune di Reggio Calabria a causa dell'immobilismo amministrativo degli uffici delle politiche sociali".

Il grido di allarme arriva da Angela Villani ed Enrico Mignolo, rispettivamente vice presidente dell'Associazione Il Volo delle Farfalle - Evoluzione Autismo e presidente di io autentico OdV, che denunciano: "Il Comune è ancora inadempiente sulla predisposizione e realizzazione dei Progetti di Vita previsti dalla Legge 328/2000 a sostegno delle disabilità gravi, per i quali numerose famiglie di persone con autismo hanno già presentato domanda o ne sono ancora in attesa, viste le mancate risposte sui tempi e sui modi che dagli uffici del Comune non arrivano".

"Eppure - continuano - proprio il 6 luglio 2022 la Commissione pari opportunità in seno al Consiglio comunale ci aveva ricevuto in audizione come associazioni che riuniscono a Reggio Calabria e Vibo Valentia, numerose famiglie di persone con autismo e parte del Comitato Uniti per l'Autismo Calabria".

"Il giorno dell'audizione, - sottolinea Angela Villani - all'unanimità, tutti i consiglieri comunali componenti della Commissione, come da verbale agli atti, avevano preso l'impegno di sollecitare gli uffici e di portare direttamente in Consiglio Comunale una mozione che impegnasse l'Amministrazione a prendere urgenti provvedimenti per adempiere agli obblighi di legge e, soprattutto, per sostenere le disabilità gravi e gli autismi, le loro necessità e il diritto a sviluppare le proprie competenze della società reggina".

"Abbiamo portato in Commissione pari opportunità - prosegue Mignolo - l'esempio che io autentico OdV a Vibo Valentia, grazie a numerosissime famiglie che hanno tenacemente combattuto per anni, hanno realizzato. Ad oggi l'Ambito Territoriale di Vibo Valentia sta gestendo 53 Progetti di Vita, sostenendo le persone con disabilità ed autismo attraverso l'erogazione diretta di servizi socio-assistenziali e, per il tramite dell'Asp, di servizi socio-sanitari terapeutici coerenti con le prescrizioni mediche.

Avevamo offerto la nostra disponibilità all'Ente per riuscire, insieme, anche a piccoli passi, a mettere in piedi un sistema di valutazione dei fabbisogni e di efficiente gestione della spesa pubblica per il sostegno concreto ed efficace delle persone con autismo e per il miglioramento della qualità della loro Vita. Non va più bene, nella realtà calabrese, alle parole non seguano i fatti, soprattutto quando sono obblighi di legge".

Le due associazioni Il Volo delle Farfalle - Evoluzione Autismo e io autentico OdV "condannano fortemente l'atteggiamento silente del Comune di Reggio Calabria. L'attivazione dei Progetti di Vita è un obbligo dei Comuni e delle Aziende Sanitarie previsto dalla Legge Quadro sui Servizi Sociali.

Proprio in Calabria, nei mesi scorsi, il Tar di Catanzaro, con la sentenza 106/2022 aveva duramente condannato proprio il Comune e l'Asp di Vibo Valentia che per oltre 2 anni e mezzo non avevano predisposto il Progetto di Vita per un minore con autismo grave, addebitando agli Enti anche il risarcimento del danno dovuto alla famiglia. Il Comune di Reggio Calabria dovrà fare la stessa fine? Già alcune famiglie residenti in città hanno presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale. Non può essere quella processuale l'unica strada che, puntualmente ed ogni volta, bisogna seguire per rispettare il diritto alla qualità di vita per le persone con autismo e disabilità in Calabria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autismo e disabilità: il Comune non risponde alle famiglie sui Progetti di Vita

ReggioToday è in caricamento