rotate-mobile
La denuncia

Autismo, Uil Fpl Calabria lancia l'allarme sulla chiusura delle scuole e la carenza di centri specializzati

Il sindacato chiede "un intervento strutturale per garantire servizi di qualità e accessibili a tutti"

"La chiusura delle scuole e la carenza di centri specializzati accessibili rappresentano un problema grave che necessita di soluzioni immediate e concrete", è l'allarme che lancia la Uil Fpl Calabria pensando alle difficoltà che affrontano le famiglie con bambini autistici nella nostra regione. 

"Le famiglie si trovano spesso a dover sopperire alla mancanza di strutture pubbliche adeguate,  - spiega il sindacato - rivolgendosi a centri privati i cui costi risultano proibitivi. Questi centri, pur offrendo servizi essenziali, includono costi elevatissimi per l'educazione e la terapia necessaria per il corretto sviluppo dei bambini autistici. Le famiglie calabresi non possono essere lasciate sole ad affrontare queste sfide. È indispensabile un intervento strutturale per garantire servizi di qualità e accessibili a tutti.

L'autismo è solo uno degli ambiti in cui il sistema sanitario calabrese mostra gravi lacune. La mancanza di strutture e personale specializzato influisce negativamente sulla capacità di fornire assistenza adeguata e tempestiva ai pazienti, in particolare a coloro che necessitano di cure continue e specialistiche.

In questo contesto, la medicina territoriale gioca un ruolo fondamentale. Secondo il recente report della Uil, la Calabria soffre di una significativa carenza di personale e di strutture specializzate nella medicina territoriale. 

La nostra regione necessita urgentemente di un potenziamento della medicina territoriale per garantire un’assistenza sanitaria efficace e capillare. È necessario incrementare il numero di medici, infermieri e specialisti, nonché migliorare le infrastrutture sanitarie esistenti.

Per questo, la Uil Fpl Calabria chiede un impegno concreto da parte delle istituzioni regionali e nazionali per affrontare queste problematiche. È fondamentale investire nella sanità pubblica per creare un sistema di supporto che non solo risponda alle esigenze delle famiglie con bambini autistici, ma che garantisca un servizio sanitario di qualità a tutti i cittadini.

La tutela della salute e il supporto alle famiglie devono essere una priorità assoluta. Solo attraverso un’azione concertata e investimenti mirati possiamo sperare di colmare le lacune esistenti e offrire un futuro migliore alla nostra comunità.

La Uil Fpl Calabria continuerà a battersi per migliorare le condizioni del sistema sanitario regionale e per garantire un’assistenza adeguata e dignitosa a tutti i cittadini calabresi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autismo, Uil Fpl Calabria lancia l'allarme sulla chiusura delle scuole e la carenza di centri specializzati

ReggioToday è in caricamento