Autolavaggi scaricavano acque reflue nella rete fognaria comunale: 9 gestori denunciati

I carabinieri forestali hanno effettuato il sequestro preventivo di 8 impianti nei comuni di Melito Porto Salvo, Condofuri e Montebello Jonico

Controlli dei carabinieri in un autolavaggio (foto d'archicio)

Scaricavano le acque di scarico degli autolavaggi, fortemente inquinate, nella rete fognaria comunale. Nei giorni scorsi, con questa la motivazione i carabinieri forestali di Melito di Porto Salvo e di Bagaladi, insieme agli agenti della polizia Locale di Melito, hanno denunciato all’autorità giudiziaria 9 gestori ed effettuato il sequestro preventivo di 8 impianti nei comuni di Melito, Condofuri e Montebello Jonico. Le acque reflue prodotte dagli autolavaggio risultano fortemente inquinate per la presenza di idrocarburi, di oli esausti e per i residui degli aggressivi detergenti utilizzati.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Tragedia a Oppido Mamertina: anziano scomparso, ritrovato morto dai vigili del fuoco

  • Raccolta rifiuti, chiusura impianti di Vazzano e Rende: il servizio subirà rallentamenti

  • Incidente sul raccordo autostradale, coinvolte due auto: traffico paralizzato

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

Torna su
ReggioToday è in caricamento