Domenica, 21 Luglio 2024
La classifica

Assegnate le Bandiere blu, ecco le spiagge più belle del Reggino

In Calabria premiati due nuovi siti, Catanzaro e Rocca Imperiale, che si aggiungono a quelle già nella lista dalla Foundation for environmental education

Sventolano anche in Calabria le Bandiere blu 2023. Il riconoscimento è stato assegnato dalla Foundation for environmental education (Fee) a 226 comuni e 84 approdi turistici: 226 comuni italiani, per complessive 458 spiagge, corrispondono a circa l’11% delle spiagge premiate a livello mondiale. Il riconoscimento, alla sua 37esima edizione, è assegnato dalla Foundation for environmental education (Fee) ed è stato annunciato questa mattina nel corso della cerimonia di premiazione svoltasi a Roma presso la sede del Cnr. 

Analizzando i risultati ottenuti in questa edizione, si nota un trend di crescita delle località Bandiera blu rispetto al precedente anno. Sono 226 i comuni che hanno ottenuto il riconoscimento, 16 in più rispetto ai 210 dello scorso anno: 17 sono i nuovi ingressi, 1 il comune non confermato.

Le spiagge calabresi premiate

Il litorale calabrese cresce nella classifica e conquista due nuove Bandiere Blu: Catanzaro e Rocca Imperiale. Sono diciannove in tutto le spiagge Bandiera blu in Calabria.

Ecco l’elenco: Sellia Marina - località Ruggero/San Vincenzo-Sena/Jonio-Rivachiara; Soverato - Baia Dell’Ippocampo; Catanzaro Lido; Praia a mare - Camping Internazionale/Punta Fiuzzi; Rocca Imperiale; Trebisacce - Lungomare Sud (Riviera dei Saraceni - Viale Magna Grecia - Riviera delle Palme); Trebisacce - Lungomare Sud (Riviera dei Saraceni - Viale Magna Grecia - Riviera delle Palme); Tortora - La Pineta/Fiume Noce; San Nicola Arcella - Arcomagno/Canale Grande Marinella; Villapiana - Lido; Santa Maria del Cedro - Chiatta in ferro - Abatemarco; Diamante - Cirella, Scogliera, Pietrarossa; Isola di Capo Rizzuto - Santa Domenica, Le Cannella; Cirò Marina - Punta Alice - Cervana/Madonna di mare; Melissa - Litorale Torre Melissa e Tropea - Marina del Convento, Marina dell'Isola, Rocca Nettuno.

Il vessillo nella provincia di Reggio Calabria

In provincia di Reggio Calabria, infine, arrivano le conferme per i litorali di: Roccella Jonica - Lido; Caulonia - Lido e Siderno - Spiaggia di Siderno.

I dati nazionali

La Liguria segna 2 nuovi ingressi e raggiunge 34 località, la Puglia sale a 22 riconoscimenti con 4 nuovi Comuni. Seguono con 19 Bandiere: la Campania e la Toscana, entrambe con un nuovo ingresso.

Le Marche salgono a 18, con un nuovo ingresso. La Sardegna conferma le sue 15 località, l’Abruzzo resta a 14, la Sicilia a 11, il Lazio a 10. Rimangono invariate anche le 10 bandiere del Trentino Alto Adige. L’Emilia Romagna vede premiate 9 località con un’uscita e un nuovo ingresso; sono riconfermate le 9 Bandiere del Veneto.

La Basilicata conferma le sue 5 località; si registrano 2 nuovi ingressi in Piemonte che ottiene 5 Bandiere; il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 dell’anno precedente. La Lombardia sale a 3 Comuni Bandiera Blu, con due nuovi ingressi, il Molise conquista 2 Bandiere con un nuovo comune.

La valutazione delle candidature

L’iter procedurale ha guidato la valutazione delle candidature permettendo alla giuria nazionale, dopo l’approvazione della giuria internazionale, il raggiungimento del risultato finale. Nel corso della manifestazione sono state premiate quelle località le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti negli ultimi 4 anni, come stabilito dai risultati delle analisi che, nel corso degli ultimi quattro anni, le Arpa (Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente) hanno effettuato nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal ministero della Salute.

Grande rilievo viene dato alla gestione del territorio messa in atto dalle amministrazioni comunali. Tra gli indicatori considerati ci sono: l’esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione; la percentuale di allacci fognari; la gestione dei rifiuti; l’accessibilità; la sicurezza dei bagnanti; la cura dell’arredo urbano e delle spiagge; la mobilità sostenibile; l’educazione ambientale; la valorizzazione delle aree naturalistiche; le iniziative promosse dalle Amministrazioni per una migliore vivibilità nel periodo estivo. Senza dimenticare l’azione di sensibilizzazione intrapresa affinché i comuni portino avanti un processo di certificazione delle loro attività istituzionali e delle strutture turistiche che insistono sul loro territorio.

Il commento del presidente della Fondazione Fee Italia

"Anche quest’anno registriamo un notevole incremento dei Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento della Bandiera Blu, ben 226 con 17 nuovi ingressi - ha dichiarato Claudio Mazza, presidente della Fondazione Fee Italia - Una progressione che cresce di anno in anno: basti pensare che nel 1987, primo anno, i comuni Bandiera blu in Italia sono 37, nel 1997 arrivano a 48, nel 2007 a 97, nel 2017 diventano 164, fino ad arrivare a oggi, con sempre più località che si avvicinano al percorso facendo una chiara scelta di campo per la sostenibilità.

I comuni Bandiere blu rappresentano circa un quarto di tutte le spiagge italiane. Parliamo di eccellenze del turismo nazionale che possono contare su una strategia articolata e su una visione che non tralascia alcun elemento presente sul territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegnate le Bandiere blu, ecco le spiagge più belle del Reggino
ReggioToday è in caricamento