rotate-mobile
L'intesa

Basta vittime sulla Statale 106, accordo per sostenere la costituzione di parte civile

Una nuova opportunità per l'organizzazione di volontariato grazie alla società Studio 3A Valore, che coprirà tutte le spese

Niente spese per la costituzione di parte civile da parte dell'organizzazione di volontariato Basta vittime sulla Strada Statale 106 nei processi penali sugli incidenti avvenuti sulla ss Jonica. A coprire i costi sarà infatti la Studio 3A-Valore Spa, società specializzata e leader a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, grazie a un accordo siglato oggi nella sede direzionale di Mestre della società tra il presidente Ermes Trovò e Leonardo Caligiuri, neo presidente della Odv. 

Quella di oggi è definita da Basta Vittime sulla Strada Statale 106 una "giornata storica per la lunga battaglia per l’ammodernamento e la messa in sicurezza della famigerata e tristemente nota 'strada della morte', una delle arterie più obsolete e pericolose d’Italia".

L’associazione, nell’ambito del rinnovo di una proficua collaborazione in atto ormai da anni con Studio 3A-Valore ha concluso con la stessa, che si accollerà ogni costo processuale, anche un accordo specifico che permetterà all'odv di potersi costituire parte civile nei processi penali sugli incidenti occorsi lungo l’arteria ogni qualvolta ciò sarà ritenuto necessario.

“Sono davvero soddisfatto - dichiara Leonardo Caligiuri, presidente dell’odv - per aver sottoscritto un accordo che da contratto prevede che i nostri partner di Studio3A si facciano carico di tutte le spese previste per la costituzione di parte civile nel processo penale permettendo di fatto, gratuitamente, al nostro sodalizio di poter dare più valore ai diritti di tutti i cittadini utenti della strada insieme ai nostri partner”.

“Sono grato all’amico Ermes Trovò ed a tutto il suo staff - ha concluso Caligiuri - per questa grande opportunità, perché adesso, finalmente, abbiamo un’importante arma in più nelle nostre battaglie legate alla sicurezza stradale”.

“L’accordo siglato - spiega poi l’ingegner Fabio Pugliese, direttore operativo di Basta Vittime sulla Strada Statale 106 - nello specifico dà modo alla nostra realtà di poter valutare da oggi ogni sinistro stradale per verificare, in particolare laddove vi siano vittime o feriti gravi, se sussistano le condizioni per una costituzione di parte civile in sede penale, soprattutto nel caso in cui dovessimo ravvisare delle corresponsabilità da parte degli enti proprietari o gestori delle strade, che sono tenuti a compiere il loro dovere di mettere a disposizione di tutti gli utenti una strada sicura, dovere che però sulla Statale 106 quasi mai viene svolto correttamente”. Pugliese ha sottolineato come l'accorso consentirà all'associazione di usufruire in possibilità mai avute in passato.

Studio3A che da oltre 25 anni si occupa di risarcimento danni, seguendo tutti coloro che hanno subito un incidente e i loro familiari. "Lavoriamo per ottenere giustizia per i nostri assistiti - ha affermato Ermes Trovò - anche contro i cosiddetti poteri forti come i colossi assicurativi o la pubblica amministrazione. Abbiamo dunque colto subito quest’opportunità prospettata dall’organizzazione di volontariato Basta Vittime sulla Statale 106 - ha proseguito - con cui collaboriamo da sette anni, e anzi siamo noi a ringraziarla per questa importante iniziativa  che ci consentirà, sostenendola, di rendere ancora più incisiva la nostra mission e di dare il nostro contributo per tutelare i diritti di tutti i cittadini".

Ha concluso Ermes Trovò: "Quando infatti un’associazione si costituisce parte civile in un procedimento penale non lo fa per il risarcimento ma per puntare l’attenzione e accendere i riflettori su questioni molto più vaste del caso e dell’incidente specifico, e dunque metteremo in campo tutta la nostra professionalità, determinazione e impegno per raggiungere il grande obiettivo di risolvere finalmente tutte i problemi che assillano da una vita la Statale 106”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta vittime sulla Statale 106, accordo per sostenere la costituzione di parte civile

ReggioToday è in caricamento