menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I volontari della Misericordie

I volontari della Misericordie

La Befana solidale della confraternita Misericordie dona sorrisi ai bimbi di Reggio

Grazie all’impegno dei volontari i bambini di un noto istituto cittadino, hanno festeggiato la Befana con calze piene di doni e dolcetti

Si è ripetuto nel giorno dell’Epifania il tradizionale appuntamento con “La Befana Solidale GialloCiano” della Confraternita Misericordie, che ha distribuito, oltre 50 calze dono per i bimbi ospiti presso l’istituto per la tutela dei minori.

Misericordia befana 03-2L’appuntamento, reso possibile grazie alle suore figlie Maria SS Corredentrice, ha rappresentato per i numerosissimi bimbi, ansiosi di incontrare la Befana, un momento di gioia che ha sancito l’impegno solidale della Misericordie verso il sempre più crescente tessuto sociale povero di Reggio Calabria. 

La realizzazione delle calze, a cura dei volontari orionini, e della Misericordie, che hanno confezionato manualmente oltre 50 calze e pacchi doni, è stata possibile grazie all’autofinanziamento dei volontari e all’intervento della parrocchia Santuario S.Antonio di Padova di Reggio Calabria, rappresentata in questa occasione, dal padre orionino, don Roberto Luciano, che ha donato cioccolate e giocattoli assai graditi dai piccoli ospiti.

Entusiasta il governatore della Confraternita Misericordie, Angelo Cuzzola, (nella foto), per il momento di gioia regalato ai bambini della comunità reggina: "Per noi è la quarta edizione di una giornata che ci riempie il cuore di gioia. Abbiamo intensificato il numero di doni cercando così di esaudire le numerosissime richieste.

Misericordia befana 05-2Si è trattato di una donazione significativa non solo per l’importanza simbolica di un momento particolarmente atteso dai bimbi, ma anche e soprattutto perché questa giornata ha evidenziato ancora una volta la necessità di una maggiore tutela della famiglia, spesso messa a dura prova dalla povertà e dalle sue conseguenze.

Molte famiglie reggine non sono state in grado di regalare nulla ai propri figli in occasione dell’Epifania, e questo è un campanello di allarme che denota laperdita di valore anche economico della famiglia. Il nostro scopo è quello di stare vicino achi soffre, in questo momento particolare lo abbiamo fatto con le famiglie bisognose, con la distribuzione di cesti natalizi colmi di prodotti tipici della nostra terra di Calabria, oltre alla distribuzione di pasti caldi, sapientemente cucinati dai volontari parrocchiali dell’Opera don Orione, supportati dai nostri che provvedono pure alla distribuzione alle famiglie, coordinati dal parroco nonché correttore spirituale della Misericordie di Reggio Calabria don Graziano, dal nostro volontario delle Opere Misericordiose Mimmo Torrretti e Tiziana Praticò del MLO". 

Misericordia Cuzzola AngeloPer il governatore Cuzzola: "Sconfiggere le povertà significa anche ridare forza alla famiglia e alla nostra tanto amata Reggio Calabria. La “Befana Giallo Ciano” della confraternita Misericordie, oltre alla consegna delle tradizionali calze, ha dunque voluto lanciare un segnale affinchè vengano al più presto presi provvedimenti finalizzati a dare più serenità e stabilità alle famiglie italiane, e in particolare del nostro Territorio, vittime della povertà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento