Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Bianco

Violazioni Covid e irregolarità sanitarie, chiusi tre esercizi commerciali

I carabinieri di Bianco e quelli del Nas hanno effettuato una serie di controlli, accertato il mancato uso di mascherine e quello del controllo del green pass, notificata la sospensione dell'attività ed elevate diverse altre sanzioni

I carabinieri di Bianco in collaborazione con i militari del Nas di Reggio Calabria, hanno effettuato diversi controlli ad esercizi commerciali nel comune di Bianco. Attività sospese per un circolo ricreativo, un bar e un centro scommesse per violazioni delle norme covid. Sanzionati amministrativamente due bar e una pizzeria per violazioni delle norme in materia sanitaria. Denunciato anche un automobilista di San Luca per il possesso di una patente di guida falsa.

Questi i fatti. Non si fermano i controlli dell’Arma dei carabinieri, che in questi giorni continua a effettuare accertamenti, in tutta la provincia reggina, per verificare il rispetto delle misure di contenimento del contagio da covid-19. Una vera e propria task force, quella scesa in campo, a Bianco, lo scorso fine settimana, composta dai carabinieri della locale compagnia e dai militari del Nas di Reggio Calabria, che ha effettuato diversi controlli ad esercizi pubblici della zona.

Allarmante quanto è stato riscontrato: in un bar, un circolo ricreativo e in un centro scommesse i carabinieri hanno accertato il mancato utilizzo delle mascherine e, in due casi, anche il mancato controllo dei green pass all’accesso. Inevitabile, quindi, la sospensione delle attività commerciali per cinque giorni; e dieci, invece, per il centro scommesse, recidivo per la terza volta quanto a mancato rispetto delle norme covid in vigore.

Parallelamente, i militari del Nas di Reggio Calabria hanno effettuato controlli presso due bar e una pizzeria del centro bianchese, riscontrando diverse irregolarità in materia sanitaria, tra alimenti privi di tracciabilità, mancata compilazione dell’Haccp e carenze igienico-strutturali. Complessivamente comminate sanzioni, in totale, per un ammontare di circa 10.000 euro.

Nello stesso contesto operativo, infine, i carabinieri della compagnia di Bianco, hanno denunciato alla Procura della repubblica di Locri un giovane 20enne, per ricettazione e falsità materiale commessa dal privato, in quanto, sottoposto a controllo su strada, su richiesta dei militari, ha esibito una patente di guida risultata contraffatta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violazioni Covid e irregolarità sanitarie, chiusi tre esercizi commerciali

ReggioToday è in caricamento