La Polizia traccia il bilancio del 2020, nell'anno del Covid cresce la violenza di genere

Le donne e gli uomini della Questura sono stati impegnati su diversi fronti, nella lotta alla 'ndrangheta sono state 14 le inchieste portate a compimento durante il 2020, con 245 arresti eseguiti in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare

La Polizia traccia il consuntivo del 2020

Megale Bruno questore-3L’anno 2020 ha visto il peculiare impegno delle forze dell’ordine nell’espletamento dei servizi volti a prevenire la diffusione del contagio da Covid – 19. Dall’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio del ministri del 9 marzo 2020, tramite il Tavolo tecnico convocato settimanalmente dal questore Bruno Megale (nella foto), sono stati predisposti quotidiani servizi interforze sulla scorta delle norme statali e regionali per il rispetto dei divieti di spostamento ed assembramento, con interventi sanzionatori per impedirne le violazioni.

Tali servizi operativi, predisposti su indicazione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Massimo Mariani, non hanno inciso sullo svolgimento degli ulteriori servizi interforze disposti, a partire dal 2014, nell’ambito del Focus ‘ndrangheta, Piano di azione nazionale e transnazionale rivolto al territorio calabrese ed alle aree in cui il fenomeno criminale mafioso – ndranghetista si è esteso.

L’emergenza pandemica non ha dunque ridimensionato l’impegno della Polizia di Stato nei settori di interesse dei servizi di istituto. Durante l'anno che sta per chiudersi i servizi interforze dedicati al contenimento del contagio da Covid-19 sono stati 543 e il personale impiegato a superato le 41 mila unità.

Consuntivo 2020 della Questura: tutti i dati

Particolarmente impegnativo è risultato garantire l’ordinato svolgimento del diritto di manifestare, attraverso la pianificazione dei molteplici servizi di ordine pubblico assicurati in città e in provincia, con particolare riguardo alle prescrizioni dettate dalla normativa connessa all’emergenza sanitaria. In questo settore sono state 3505 le ordinanze predisposte e oltre 82 mila le unità di personale impiegato, in particolare per la vigilanza presso lo stadio Oreste Granillo e presso la tendopoli di San Ferdinando.

Crescente è stato l’impegno sul fronte investigativo, condotto dalla Squadra Mobile in stretta sinergia con gli organi giudiziari, e sul fronte della prevenzione e repressione del crimine diffuso, attuati nell’ambito dei servizi di controllo del territorio. Quattordici le inchieste portate a compimento durante il 2020, con 245 arresti eseguiti in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare.

Polizia operazioni 2020 consuntivo-2

Elevata attenzione è stata posta nei confronti del contrasto al fenomeno della violenza di genere, grazie anche ai protocolli “Eva” (che ha contato 71 attivazioni) e “Liana” (23 attivazioni nel 2020), dell’applicazione degli strumenti normativi contenuti nel Codice Antimafia relativo alle misure di prevenzione, del contrasto ai patrimoni illecitamente accumulati da parte di appartenenti ai sodalizi criminosi, attuato mediante l’emissione di provvedimenti di carattere personale e patrimoniale, e dell’impegno degli Uffici di polizia amministrativa ed Immigrazione. In questo ambito particolare, purtroppo, si segnala una crescita delle denunce (che passano da 64 a 96) e delle misure cautelari (38 nel 2019 e 41 nel 2020). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Consumavano in un locale oltre l'orario di apertura: fioccano multe e chiusa l'attività

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • La battaglia del primario Amodeo per una sanità pulita: "Non mi imbavaglieranno"

Torna su
ReggioToday è in caricamento