rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Il messaggio

L'augurio di don Zampaglione ai giovani e le realtà sportive della città

Un bilancio dell'anno trascorso e uno sguardo al futuro per il direttore dell'Ufficio diocesano sport turismo e tempo libero

Un bilancio in attivo e la condivisione di auguri per il nuovo anno sono al centro del messaggio di don Giovanni Zampaglione, direttore dell'Ufficio sport turismo e tempo libero dell'arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova oltre che parroco di Masella.

"In questo anno - scrive il sacerdote - è stato fatto tanto.Tantissime iniziative  sono state portate avanti in sinergia con gli altri uffici  e le associazioni e le scuole.  A mio avviso - aggiunge - oggi bisogna  puntare a lavorare con le scuole e noi lo abbiamo fatto con convegni con più  di 300 presenze tra alunni, insegnanti e genitori, oltre che nelle zone pastorali, per portare un messaggio cristiano, e continueremo a farlo".

L'obiettivo dell'ufficio è diventare punto di riferimento per tutti coloro che svolgono delle attività  sportive e tutte le associazioni  di Reggio Calabria. "Non smetto di ringraziare - continua don Zampaglione - l'arcivescovo, mpnsignor Fortunato Morrone, per la possibilità  che mi ha dato  di guidare questo ufficio, e i membri per tutto ciò  che fanno nonostante siano professionisti  impegnati sia in parrocchia che in campo lavorativo. A loro ripeto sempre un'espressione che mi accompagna ogni giorno e vuole essere un augurio per tutti, sursum corda semper! A tutte le associazioni presenti nel territorio di Reggio dico di impegnarsi a trasmettere e promuovere uno sport pulito e diffondere i valori dello sport, come dico ai miei giovani che svolgono uno sport in parrocchia a Masella".

Don Zampaglione ricorda poi i 10mila presenti all'Arena per assistere alla consegna del premio per i 25 anni di sacerdozio: "Ebbi l'occasione di parlare  a tantissime famiglie invitandoli ad avere rispetto del prossimo e  a tendere la mano all'avversario anche in caso di sconfitta. Porterò con me questa stupenda giornata".

Tanti i pensieri rivolti dal direttore dell'ufficio diocesano sport turismo e tempo libero alle realtà sportive del territorio, dal Basket in carrozzina al Bocale. E un augurio speciale va alla Reggina: "Speriamo  di tornare in serie B e magari anche in serie A un giorno. Per ora la squadra sta facendo  bene nonostante le difficoltà economiche. Invito la società e i giocatori - dichiara don Zampaglione - a stare uniti per raggiungere l'obiettivo, e ai tifosi chiedo di stare vicini alla squadra e sostenerla andando allo stadio". Infine, agli atleti dice: "Giocate  pensando al bene del gruppo e così si potrà raggiungere la vittoria. Molte persone, specialmente  i giovani, vi ammirano e osservano. Trasmettete valori e cercate di essere calciatori  in campo  e uomini nella vita di ogni giorno".

Ricordando che la Calabria è una tra le regioni italiane con il maggior numero di progetti approvati di impianti sportivi, "a dimostrazione della volontà di investire nello sport". don Zampaglione afferma: "Speriamo  che ogni impianto o campo di calcio venga portato a termine e non si rimanga solo all'inaugurazione. E' grande la mia gioia per l'inizio dei lavori a Masella, dove i ragazzi, che di solito si ritrovano in un campetto parrocchiale, avranno finalmente un campo di calcio, un luogo per ritrovarsi e stare insieme".

L'augurio di buon anno nuovo di don Giovanni Zampaglione abbraccia tutta la città: "Sono convinto che ritorneranno i tempi belli. Reggio Calabria deve essere amata dai reggini e gli amministratori devono impegnarsi  perché ci sia il rispetto per ogni cosa. Ai cittadini non servono le parole ma i fatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'augurio di don Zampaglione ai giovani e le realtà sportive della città

ReggioToday è in caricamento