rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Operazione congiunta / Ardore

Blitz notturno di Gico e Sco, arrestato giovane latitante

In manette è finito Antonio Campisi, era ricercato in seguito ad un’ordinanza di cattura spiccata per il tentato omicidio di Domenic Signoretta

Blitz nella notte del reparto Gico della finanza e Sco della polizia per catturare un latitante. Al termine dell'operazione è stato arrestato ad Ardore, Antonio Campisi, di 30 anni, di Taurianova, figlio di Domenico, ucciso in un agguato di stampo mafioso a Nicotera il 17 giugno del 2011. 

Campisi era latitante in relazione ad un’ordinanza dì custodia cautelare che lo vede indagato per il tentato omicidio ai danni di Domenic Signoretta, “colpevole”, secondo Campisi (alleato dei Molè dì Gioia Tauro) della morte del padre.

L’agguato, previsto a Ionadi il 19 maggio 2019, non andò a compimento nonostante i circa 30 colpi dì arma da fuoco sparati contro Signoretta, che riesce a trovare riparo dietro ad un muretto di casa sua.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz notturno di Gico e Sco, arrestato giovane latitante

ReggioToday è in caricamento