rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Una colf puntigliosa fa arrestare tre ladri calabresi in trasferta a Bologna

Per entrare in casa si era finti militari della Guardia di finanza, del terzetto faceva parte anche un reggino di 42 anni

Si camuffavano da membri delle forze dell’ordine per portare a compimento lucrose rapine in casa. Ieri, però, per tre calabresi in trasferta a Bologna sono scattate le manette ai polsi. Ad arrestare la gang di rapinatori: un 42enne nato a Reggio Calabria, un 45enne originario di Crotone e un 29enne di Soverato, sono stati gli agenti della sezione anti rapine della Squadra mobile della questura bolognese.

Il trio formato dal 42enne A.A.C., dal 45enne T.G. e dal 29enne F.A., è stato trovato in possesso di pettorine con la scritta “polizia” e “guardia di finanza”, placche metalliche, diverse fascette di serraggio in plastica, un rotolo di nastro adesivo di colore nero, cappucci e guanti, oltre a tre fogli con intestazione e logo della Procura di Bologna che riproducevano fedelmente un decreto di perquisizione e di sequestro.

Uno dei fogli, in particolare, risultava compilato a mano con i dati di una coppia di coniugi residenti nell'edificio da cui i tre erano stati visti allontanarsi pochi minuti prima di essere fermati dalla polizia.

Secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile, sarebbero stati i coniugi che i tre avrebbero tentato di rapinare: la collaboratrice domestica, infatti, nei giorni precedenti, mentre faceva le pulizie, aveva sentito, in due occasioni, bussare alla porta i tre, che si erano spacciati per finanzieri.

Il tentativo di accedere alla casa, tuttavia, non era andato a buon fine poiché la colf aveva ricevuto precise disposizioni di non far entrare nessuno in assenza dei coniugi. La richiesta di convalida dell'arresto e della misura cautelare è stata disposta dal pm Flavio Lazzarini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una colf puntigliosa fa arrestare tre ladri calabresi in trasferta a Bologna

ReggioToday è in caricamento