rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Palazzo San Giorgio

Brogli elettorali, FI: "Grave rientro Castorina in Consiglio comunale"

I consiglieri comunali azzurri chiedono che "faccia un passo indietro in nome della trasparenza"

"Non appena scoppiata la bomba dei brogli elettorali alle ultime elezioni comunali di Reggio Calabria, nell'imbarazzo generale, il Pd messo alla berlina davanti a tutto il Paese chiese al suo capogruppo di allora, il presunto deus ex machina Nino Castorina, di valutare le dimissioni per far proseguire un fantomatico percorso avviato in città. Oggi, a distanza di un anno e mezzo da quello scandalo, che ancora va chiarito, per bocca dell'attuale capogruppo, Giuseppe Sera, lo stesso Pd riaccoglie Castorina a braccia spalancate, sotto gli occhi increduli dei reggini. Una Sinistra ancora garantista a fasi alterne, come la storia ci insegna". Così i consiglieri comunali reggini di Forza Italia, Federico Milia, Roberto Vizzari, Antonino Caridi, Antonino Maiolino.

"Essendo Forza Italia davvero e sempre garantista - aggiungono - non intendiamo certo sostituirci all'autorità giudiziaria ed alle sue valutazioni; tuttavia, considerata la gravità anche morale dei fatti contestati ed ancora in attesa di verità, riteniamo doveroso da parte di Nino Castorina fare un passo indietro, in nome della trasparenza e della credibilità della politica stessa. Il suo rientro in aula è inopportuno". "Non rientrare - concludono - sarebbe da parte sua un atto di estrema correttezza nei confronti dei reggini, ormai disillusi e rassegnati. Uno scatto d'orgoglio che riscatterebbe almeno una parte delle grandi amarezze che i cittadini di Reggio hanno subito e subiscono da anni ormai in maniera passiva, disillusi davanti a tanta indecenza. Reggio merita di più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brogli elettorali, FI: "Grave rientro Castorina in Consiglio comunale"

ReggioToday è in caricamento