menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonino Castorina

Antonino Castorina

Antonino Castorina sceglie di fare scena muta davanti al gip reggino

Il consigliere comunale, sospeso dal Pd e dall'assise cittadina, che era accompagnato dai sui legali difensori: gli avvocati Natale Polimeni e Francesco Calabrese, ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere

Antonino Castorina, il consigliere comunale di maggioranza finito agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta delle Digos sui presunti brogli alle elezioni comunali di settembre, ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere davanti al gip.

Il giovane esponente del Partito democratico, che lo ha sospeso poche ore dopo l’arresto, si è presentato all’appuntamento con l’interrogatorio di garanzia accompagnato dai suoi legali: gli avvocati Natale Polimeni e Francesco Calabrese.

La sua presenza al Cedir è durata poco più di trenta minuti, giusto il tempo di espletare le formalità di rito e rimettersi in cammino verso il proprio domicilio. Antonino Castorina, insieme al presidente di seggio Carmelo Giustra, devono difendersi dalle accuse di falso in atto pubblico e reati elettorali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento