menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonino Castorina

Antonino Castorina

Il Riesame respinge l'istanza di Castorina, l'ex consigliere rimane ai domiciliari

I giudici non hanno accolto la tesi difensiva avanzata da Natale Polimeni e Francesco Albanese, legali dell'esponente del Pd, coinvolto nell'inchiesta sui brogli elettorali

Il Tribunale del riesame di Reggio Calabria ha respinto l’istanza di scarcerazione presentata da Antonino Castorina. Il consigliere comunale del Partito democratico, sospeso dal prefetto Massimo Mariani a poche ore di distanza dall’inchiesta della Digos sui brogli elettorali che lo ha visto coinvolto, rimarrà agli arresti domiciliari.

I giudici del Riesame hanno confermato l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri, dell’aggiunto Gerardo Dominijanni e dei pm Paolo Petrolo e Nunzio De Salvo. E’ stata rigettata, quindi, la richiesta di revoca del provvedimento restrittivo presentata dai difensori di Castorina, Francesco Calabrese e Natale Polimeni, nel corso dell’udienza davanti al Tribunale del riesame.

Il consigliere comunale, davanti ai giudici del Riesame, aveva affermato di non aver mai commesso reati e che, “se qualcosa è successo, è avvenuto a mia insaputa”.

Sulla decisione dei giudici, infine, potrebbero aver influito le dichiarazioni dell’altro indagato, Carmelo Giustra, presidente di seggio in occasione delle elezioni comunali, che ha ammesso i reati contestati ed avrebbe accusato Antonino Castorina di aver organizzato i presunti illeciti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Esaltare I tratti del viso? La risposta è il contouring

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento