rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
La proposta

Gianluca Califano: "Strade in plastica per risolvere il problema delle buche"

La proposta del neo consigliere comunale di "Coraggio Italia" che apre al sindaco facente funzioni Brunetti sulla necessità di una politica bipartisan per il bene della città

Impegno, servizio e sacrificio per la città. Sono questi i presupposti che hanno spinto il neo consigliere Gianluca Califano ad accettare un ruolo che oggi appare sempre più amletico. “Mi preme salutare la città da neo-consigliere comunale e offrire alla stessa il massimo impegno, per dare tutto me stesso – sottolinea in una nota Califano - soprattutto per dire basta a questa teatralità fine a se stessa. Ci vogliono nuove idee per favorire lo sviluppo di questo territorio e per non cadere in quel dilettantismo che spesso ha rovinato quella politica che deve basarsi sul senso di responsabilità”.

Il rappresentante di “Coraggio Italia” accoglie di buon grado l’invito fatto dal sindaco facente funzioni Brunetti evidenziando come, in questo periodo storico, bisogna attuare un’azione politica bipartisan “per pensare alla città e per questo l’invito è rivolto anche ai cittadini che devono avere rispetto del bene comune. Io sono dalla parte del popolo e mi sta a cuore il bene di Reggio, contro ogni interesse personale”.

“Abbiamo problemi gravi e i cittadini meritano rispetto – prosegue Califano - paghiamo tasse salate senza avere servizi, pertanto dovremo cercare tutti insieme di migliorare. La mancanza di acqua nelle case e il problema dell'immondizia, insieme ai servizi essenziali, sono le priorità da risolvere nella maniera più immediata possibile”.

Uno sguardo al presente senza però dimenticare il futuro, anche in vista dei prossimi appuntamenti finanziari come i piani urbani integrati (Pnrr).

Secondo Califano è il momento di osare proponendo soluzioni innovative “per risolvere l'annoso problema delle buche, proponendo l'installazione di strade in plastica. Non sto parlando di un'utopia, ma di qualcosa di fattibile e risolutivo: la messa in opera di blocchi in grafene e plastica interamente riciclabile, per favorire l'impatto ambientale e dire addio a questa criticità. Questi modelli di carreggiata resistono anche alle alte temperature e fungono persino da serbatoio di acqua piovana, risolvendo anche i problemi delle pozze d’acqua e dell’approvvigionamento idrico. Un numero crescente di studi ha dimostrato che le strade realizzate con questo tipo di asfalti hanno il potenziale migliore rispetto a quelle tradizionali. Sarà mio impegno proporre questa idea negli enti preposti”.

Numerosi sono quindi i problemi che affliggono la città, secondo il neo consigliere, che ora devono trovare un punto di svolta in quel senso di responsabilità spesso troppo osannato, ma mai attuato e che “può rappresentare la giusta ricetta per salvare Reggio e rendere orgogliosi i nostri concittadini. Ho tante idee che vorrei mettere in pratica per la mia città, che deve smettere di regredire, ma finalmente guardare oltre”.

In conclusione, Gianluca Califano sottolinea la necessità di creare un clima più distensivo per il bene stesso della comunità. “Vedo solo articoli belligeranti, ma Reggio non ha più bisogno di guerre fratricide. È giunto il momento di fare pace con il passato e di pensare a quel bene pubblico che necessita in questa città sempre più bistratta”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianluca Califano: "Strade in plastica per risolvere il problema delle buche"

ReggioToday è in caricamento