Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Sanità in Calabria, la Regione stanzia altri 175 milioni per contenere l’emergenza Covid

Destinati 15 milioni di euro per il personale medico, 60 per la medicina territoriale e altri 100 per le infrastrutture sanitarie. Il presidente Spirlì: "Una parte importante di questi fondi è per l’assunzione di personale"

La Regione ha stanziato altri 175 milioni di euro per contenere l’emergenza Covid. La giunta regionale della Calabria, su proposta del presidente, Nino Spirlì, ha approvato ieri, con apposita delibera, l’atto conclusivo della riprogrammazione – relativa a risorse Por Fesr Fse 2014/2020 – che prevede nello specifico, lo stanziamento di 15 milioni di euro per il personale medico, 60 per la medicina territoriale e altri 100 per le infrastrutture sanitarie.

L'esecutivo regionale ha dichiarato Spirlì "ha destinato questi 175 milioni di fondi Por anche grazie al sostegno che ogni assessore ha dato, rinunciando a parte dei fondi europei di competenza per consegnarli alla sanità calabrese. Abbiamo ritenuto importante e necessario intervenire in maniera corposa e forte a favore di un settore che ha bisogno di altri medici, di tecnici, di sanitari e nuove strumentazioni. Una parte importante di questi fondi è per l’assunzione di personale, perché oggi è indispensabile, oltre che serrare i ranghi, averli, i ranghi. Ed è molto importante che siano ampliati sempre di più".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità in Calabria, la Regione stanzia altri 175 milioni per contenere l’emergenza Covid

ReggioToday è in caricamento