Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

FlixBus potenzia la rete in Calabria: nel Reggino salgono a cinque le fermate

Da domani, giovedì 6 maggio, FlixBus estenderà i collegamenti a 35 centri sull’intero territorio regionale, con una rete che si estenderà da Sibari fino a Reggio Calabria

FlixBus potenzia la rete di collegamenti in Calabria, includendo nel proprio network regionale nuove tratte attive da domani e già acquistabili su tutti i canali di vendita. Secondo quanto comunica l'azienda, da domani giovedì 6 maggio, saranno 35 le città collegate sul territorio regionale, dalla Costa degli Achei a Reggio Calabria.

"Non solo verranno garantite, e potenziate, le connessioni con molte delle principali città calabresi, - spiega FlixBus - ma saranno anche collegate alcune fra le più piccole località della regione, con il duplice obiettivo di assicurare anche a chi risiede in aree poco collegate la possibilità di spostarsi e di veicolare i flussi di visitatori lungo itinerari meno battuti, creando opportunità per il turismo locale".

Nel Reggino: con Palmi, salgono a cinque le fermate in provincia

Cinque le destinazioni collegate da FlixBus nel Reggino: da Reggio Calabria a Rosarno, passando per Villa San Giovanni, Palmi e Gioia Tauro, il litorale tirrenico e la Piana di Gioia sono connessi capillarmente con Roma, Firenze, Bologna, Parma, Milano e Torino. 

Nel Cosentino: dalla costa ionica alla valle del Crati, passando per la Sila Greca e il Pollino

Tarsia, Spezzano Albanese, Luzzi, Mongrassano e Bisignano si andranno ad aggiungere a Cosenza e Rende fra i comuni già collegati nella Valle del Crati, mentre San Giorgio Albanese, Vaccarizzo Albanese e Santa Sofia d'Epiro si affiancheranno ad Acri e San Demetrio Corone fra quelli già raggiungibili nell'area silana. Rimarranno attive e saranno potenziate le tratte da e per vari comuni della costa ionica, tra cui Corigliano-Rossano, Cariati e Sibari. Completano il quadro le tratte operative con Frascineto, Firmo e Mormanno, nell'area del Pollino.

Nel Catanzarese: Lamezia Terme crocevia strategico per le rotte fra Sicilia e Italia continentale

Nel Catanzarese, Lamezia Terme continua a rappresentare una tappa d'eccezione all'interno della rete nazionale di FlixBus, fungendo da snodo nevralgico. Da domani saranno operative le tratte verso Messina, Taormina, Catania, Siracusa, Taranto, Bari, Roma e Siena 

Nel Crotonese: sono cinque le fermate collegate in provincia, dal capoluogo a Torretta Crucoli

Sono cinque i centri collegati da FlixBus in provincia di Crotone. Oltre che nel capoluogo, infatti, gli autobus verdi fermano a Strongoli Marina, Torre Melissa, Cirò Marina e Torretta Crucoli. Ai collegamenti già attivi con Roma si aggiungeranno tratte dirette con Napoli, Salerno, Caserta, l'aeroporto di Capodichino, Firenze, Siena, Perugia, Bologna, Modena e Bergamo.

Nel Vibonese: collegate Vibo Valentia e Pizzo

Anche Vibo Valentia e Pizzo rientrano fra le città connesse dalla rete FlixBus in Calabria: mentre il capoluogo di provincia si offre come punto di partenza ideale per un viaggio in Sicilia, grazie ai collegamenti con Messina, Taormina e Catania, o alla scoperta del Centro-Nord, grazie alle rotte attive verso Roma, Siena, Firenze, Bologna, Parma, Milano e Torino.

Sicurezza a bordo: tutte le misure messe in atto da FlixBus 

Per tutelare la salute dei passeggeri e del personale di bordo, e garantire così a tutti una piacevole esperienza di viaggio, FlixBus ha implementato un esaustivo protocollo di sicurezza: tra le misure implementate, si possono citare la sanificazione degli autobus al termine di ogni corsa, l’obbligo di mascherina per l’intera durata del viaggio e nelle fasi di imbarco e di sbarco e la misurazione della temperatura e il controllo touch-less di biglietti e documenti al momento del check-in.
   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FlixBus potenzia la rete in Calabria: nel Reggino salgono a cinque le fermate

ReggioToday è in caricamento