rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
L'affondo

Covid, l'opposizione al presidente Occhiuto: "Siamo allo sbando"

Lo scrivono in una nota Amalia Bruni, leader dell'opposizione nel Consiglio regionale della Calabria (Gruppo Misto), Nicola Irto (capogruppo Pd) e Davide Tavernise (M5S)

"Presidente Occhiuto così rischiamo di andare a sbattere e di farci molto male. Sulla questione Covid siamo praticamente allo sbando, i pronto soccorso e tutte le aree dedicate alla pandemia sono al collasso, non si riesce a fare alcun tipo di tracciamento e la gestione dei centri vaccinali lascia molto a desiderare, ci sono assembramenti pericolosi, non si può neppure prenotarsi".

Così i consiglieri regionali calabresi Amalia Bruni (misto), Nicola Irto (Pd) e Davide Tavernise (M5s) che aggiungono: "Si comincia dall'identificazione dei pazienti con file chilometriche davanti alle farmacie e i centri che fanno i tamponi molecolari, si continua con i dipartimenti dedicati che non funzionano per mancanza di personale oltre che per una evidente disorganizzazione, e ancora con l'assoluta carenza di comunicazioni che non arrivano e le persone restano a casa bloccate dopo la regolare quarantena perché nessuno dice loro che possono uscire".

"L'avevamo messa in guardia fin dall'inizio, lo stato della Sanità calabrese si riflette tutta sulla disastrosa gestione dell'emergenza Covid non è una questione che può affrontare una persona sola solo con la nomina di nuovi manager, occorre l'aiuto di tutti - concludono - non solo a livello locale ma anche dal resto d'Italia. In Calabria non si riesce più a gestire l'ordinario, figuriamoci lo tsunami del Covid".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, l'opposizione al presidente Occhiuto: "Siamo allo sbando"

ReggioToday è in caricamento