Sabato, 20 Luglio 2024
La proposta

Sport negato ai giovani calabresi, Alecci presenta una mozione in Consiglio regionale

Il consigliere di opposizione chiede alla giunta regionale di sfruttare le risorse comunitarie per incentivare la pratica sportiva

In Calabria, secondo gli ultimi dati Istat, il 58,4% della popolazione non pratica alcun tipo di sport, la nostra regione è la penultima in Italia. Un dato preoccupante che dovrebbe spingere la Giunta Regionale e la classe politica ad impegnarsi per incentivare lo svolgimento di attività sportive in maniera concreta, così come stanno facendo altre regioni. Praticare dello sport ha delle importanti ricadute sotto molti punti di vista, in primis quello sanitario e sociale.

“E invece - commenta il consigliere regionale Ernesto Alecci - mi duole constatare come la Calabria sia ancora una volta completamente ferma. Molte famiglie calabresi, con figli numerosi e redditi bassi, non riescono a pagare nemmeno le rette mensili per consentire ai propri figli di svolgere un’attività sportiva. Lo scorso anno, la giunta aveva annunciato una misura in questa direzione che purtroppo è rimasta lettera morta”.

“Dopo la pandemia - dice ancora Alecci - sempre più bambini sono in sovrappeso o obesi, e moltissimi passano intere giornate davanti allo schermo di uno smartphone o di un computer. Lo sport, soprattutto quello di squadra, potrebbe aiutare i nostri ragazzi a stare meglio, a trascorrere del tempo all’aria aperta e a socializzare, oltre che ad accettare delle sfide. A riprova dell’importanza di ciò, è recentissima la conclusione dell’iter legislativo che ha portato all’inserimento dello sport nella nostra Costituzione all’interno dell’articolo 33".

Per il consigliere regionale: “Sfruttando le risorse europee, la Regione potrebbe produrre una serie di interventi tali da consentire l’accesso alle attività sportive quantomeno ai minori (da 5 a 17 anni) con famiglie sotto una certa soglia Isee, come fatto ad esempio in Campania. Questa e altre azioni ben strutturate permetterebbero a tanti giovani di praticare uno sport, con immediate ricadute positive sulla qualità della vita, aiutando le famiglie in difficoltà e nello stesso tempo dando respiro a quelle associazioni sportive tenute in vita dai sacrifici e dalla passione di tanti tecnici e dirigenti”.

“Per questo motivo - conclude - ho presentato una mozione in Consiglio regionale: la giunta e l’intera classe politica, qualora venisse accolta, dovranno adoperarsi per produrre al più presto iniziative utili ad incentivare lo sport nella nostra regione, soprattutto in favore dei più giovani e delle famiglie meno abbienti. Una partita che dobbiamo giocare e vincere tutti insieme!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport negato ai giovani calabresi, Alecci presenta una mozione in Consiglio regionale
ReggioToday è in caricamento