Giovedì, 18 Luglio 2024
L'iniziativa / Camini

Poste Italiane, il cofanetto di "Fiocco giallo" fa tappa a Camini

Il progetto, pensato dall’azienda, assume un’importanza ancora maggiore in un periodo storico in cui le nascite in Italia diminuiscono sempre di più. Il commento della famiglia Simonetta

C’è persino un dispositivo antiabbandono, nel pacco recapitato allo specialista commerciale di filiale, Vincenzo Simonetta, per il figlio Antonio, nuovo arrivato in casa Poste Italiane.

L’iniziativa dell’azienda, "Fiocco giallo", pensata a favore dei nuovi genitori della grande famiglia postale, prevede, spiega una nota, la consegna di un cofanetto giallo colmo di prodotti per l’infanzia di prima qualità a marchio Chicco e Fiocchi di Riso del gruppo Artsana che saranno utili a mamme e papà per dedicare ai loro piccoli le migliori attenzioni.

Uno di questi pacchi è stato recapitato a Camini, al neonato Antonio, contenente prodotti per la cura e igiene personale, capi d’abbigliamento per i primi mesi e biberon. Insieme a questi prodotti, Vincenzo e Nicolina Ivana, genitori del bambino, hanno trovato anche un utilissimo dispositivo antiabbandono per le loro auto, obbligatorio già dal 1° ottobre 2018.  

"E' stata una vera gioia vedere il collega, della sezione recapito - ha commentato il neo-papà - all'apertura del mio portone di casa con un pacco in mano. Di solito si attendono il parente o gli amici che vengono ad omaggiare la famiglia per la nascita del piccolo, sentire anche Poste Italiane così vicina in un giorno così bello per una famiglia mi rende molto orgoglioso dell'azienda in cui lavoro".

L’iniziativa di Poste Italiane, che si rivolge a tutti i dipendenti neo genitori, ha avuto un grande successo. A pochi giorni dal lancio, infatti, sono già 252 le richieste, per bambini già nati o attesi tra luglio e agosto, con una partecipazione che vede coinvolte fino ad oggi 19 regioni, 67 province e 170 comuni, di cui 28 piccoli comuni.

"Io vivo a Camini - ha aggiunto il giovane dipendente di Poste Italiane - un paesino dell'entroterra calabrese, lontano dalla filiale e dalle grandi città, ma, nonostante ciò, Poste ha saputo essermi vicina, dimostrazione del fatto di come sia sempre presente per i propri dipendenti".

Il progetto, pensato dall’azienda per sostenere concretamente le famiglie, la natalità e la genitorialità assume un’importanza ancora maggiore in un periodo storico in cui le nascite in Italia diminuiscono sempre di più.      

Fiocco Giallo si aggiunge dunque ai numerosi programmi pensati da Poste Italiane a sostegno di mamme e papà dipendenti. Fra i tanti progetti, già dal 2022 l’Azienda ha infatti adottato la policy sostegno della genitorialità attiva, pensata per valorizzare il ruolo di genitore. Tali iniziative contribuiscono tutte al perseguimento degli obiettivi Esg (Environmental, Social, Governance) a cui si ispira la strategia di Poste Italiane. In questa visione si inserisce anche “Lifeed”: un percorso che guarda all’esperienza genitoriale come ad un “master” in competenze trasversali, essenziali anche per la crescita professionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Italiane, il cofanetto di "Fiocco giallo" fa tappa a Camini
ReggioToday è in caricamento