rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
La serata conclusiva

Cala il sipario sui Campionati italiani di astronomia: finale nazionale al Cedir

Cerimonia conclusiva nella sala Versace. La soddisfazione del consigliere delegato Quartuccio: "Manifestazione che ci ha resi orgogliosi, continuiamo a investire sulla cultura e sul futuro dei giovani"

Si è tenuta nella splendida cornice del rinnovato auditorium Gianni Versace del Cedir a Reggio Calabria la cerimonia conclusiva delle fasi finali dei Campionati italiani di astronomia. Cala il sipario sulla tradizionale kermesse scientifica organizzata dal Mìministero dell’Istruzione, dalla Società astronomica italiana e dall’Istituto nazionale di astrofisica, quest'anno, per la XXII edizione, con il sostegno della Città metropolitana di Reggio Calabria.

Per tre giorni circa un centinaio di ragazzi, provenienti dalle scuole di tutta Italia, si sono sfidati nelle prove calendarizzate dal ministero, fino alla conclusione dell'evento che ha segnato la composizione della squadra di studenti che rappresenteranno l'Italia ai prossimi Campionati internazionali di Astronomia.

Alla cerimonia conclusiva, insieme al Delegato Quartuccio, hanno preso parte il vicesindaco della Città metropolitana Carmelo Versace, la dirigente del settore 2 Affari istituzionali, sviluppo economico e risorse umane Giuseppina Attanasio, insieme ai funzionari del settore, la professoressa Anna Brancaccio in rappresentanza del ministero dell'Istruzione, il professor Giuseppe Cutispoto, in qualità di coordinatore del Comitato organizzatore, e la professoressa Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetarium Pythagoras di Reggio Calabria.

Per la tappa reggina, fondamentale è stato il contributo della Città metropolitana in collaborazione con il Planetario Pythagoras, il Comune di Palmi, l'Università Mediterranea, l'Università della Calabria e il liceo scientifico Leonardo da Vinci, con gli sponsor Atam e Altafiumara e il patrocinio morale della Regione Calabria.

"E' stato un onore poter ospitare questa prestigiosa manifestazione - ha affermato il consigliere metropolitano delegato alla cultura Filippo Quartuccio - ringrazio di cuore tutti coloro che hanno collaborato per la buona riuscita dell'evento, gli Enti organizzatori, i partner e la macchina amministrativa del Settore Cultura che ha lavorato senza sosta per questo bel risultato.

E' stato un vero successo. Un evento prestigioso, che si è tenuto nella nostra città per volontà della Società Astronomica Italiana che ha premiato la candidatura della Città metropolitana di Reggio Calabria guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, che con grande lungimiranza politica e amministrativa ha voluto scommettere, e continua a farlo, sulla cultura scientifica".

"Un evento di questo spessore e di questo livello è davvero entusiasmante - ha aggiunto il consigliere - ci consente di far conoscere il nostro territorio a centinaia di giovani, alle loro famiglie e al circuito degli appassionati. Abbiamo vissuto tre giorni davvero straordinari. I ragazzi, i docenti, i genitori, la giuria, sono rimasti estasiati dalle tante bellezze della nostra terra e in tanti hanno affermato che ci torneranno presto in vacanza. E' il segno di come questo genere di eventi di caratura nazionale possa essere un veicolo di sviluppo anche in chiave turistica, producendo effetti positivi sull'immagine e sulla percezione della nostra identità territoriale".

"Voglio sottolineare l'impegno di questi ragazzi che hanno disputato queste finali con straordinaria serietà e passione. Si comprende tutto l'amore che hanno per l'astronomia e lo studio appassionato che li ha portati fin qui. Questi ragazzi sanno che attraverso lo studio e la formazione si può crescere nella vita.

Ed è proprio per questo che come Città metropolitana continuiamo a investire nella cultura e sui giovani, affinchè abbiano sempre maggiori opportunità e possano affiancare con il loro entusiasmo questo percorso di crescita del nostro territorio. Aver celebrato qui a Reggio la finale nazionale di una manifestazione prestigiosa è certamente un orgoglio per noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cala il sipario sui Campionati italiani di astronomia: finale nazionale al Cedir

ReggioToday è in caricamento