Cronaca

Coronavirus, il caso sospetto si è registrato a Campo Calabro: vertice in Prefettura

Riunione convocata nel pomeriggio per fronteggiare un'eventuale emergenza. Lo comunica con una nota ufficiale il sindaco Sandro Repaci. Nessun allarmismo

La paziente ricoverata, sabato 22 febbraio, al Grande Ospedale Metropolitano è di Campo Calabro. Lo si apprende da una nota ufficiale del Comune, diramata in seguito alla riunione convocata d'urgenza in Prefettura per fare il punto della situazione.

"Oggi 22 febbraio - si legge nel comunicato - è stato segnalato da un medico di base un caso "sospetto" di malattia infettiva da Covid 19 (Coronavirus) nel territorio comunale. Il caso riguarda un paziente rientrato al suo domicilio da altra provincia italiana in data odierna e del quale non sono al momento noti contatti con soggetti affetti da patologia virale".

"Il paziente, peraltro in buone condizioni, è stato ricoverato in ospedale per i test diagnostici del caso e gli unici contatti (cioè persone che ha incontrato) sono al momento in quarantena volontaria in via prudenziale. Si rimane in attesa dell’esito dei test effettuati sul paziente e si ribadisce che tutti i provvedimenti fin qui assunti hanno carattere precauzionale, ed al momento non sussiste alcun pericolo".

Al vertice in Prefettura, hanno preso parte il sindaco di Campo Calabro, Sandro Repaci, i rappresentanti di Azienda sanitaria locale, Suem 118, vigili del fuoco, carabinieri Nas, guardia di finanza, polizia, Usmaf ufficio di medicina delle frontiere, Dipartimento di prevenzione dell’Asp, Protezione civile, Ordine dei medici e rappresentanti dei Medici di base.

Nel corso della riunione è stato detto che "in caso di positività dei test saranno presi i provvedimenti cautelativi a tutela della popolazione e concordate le azioni da intraprendere in caso di possibili altri casi sospetti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il caso sospetto si è registrato a Campo Calabro: vertice in Prefettura

ReggioToday è in caricamento