rotate-mobile
La riunione / Montebello Ionico

I sindaci dell'Area grecanica non vogliono perdere il "Campus Agàpi"

Gli amministratori si rivolgono al rettore della Mediterranea e alle istituzioni locali per promuovere la realizzazione del "progetto più importante e strategico per l’Area grecanica e l'intera Città metropolitana”.

L’Associazione dei comuni dell’Area grecanica esprime viva soddisfazione per le nomine dei pro-rettori e dei delegati dell’università Mediterranea di Reggio Calabria che completano la squadra del nuovo rettore Giuseppe Zimbalatti e danno piena operatività ed autorevolezza all’ateneo.

Assocomuni Grecanica, poi, “auspica che ciò permetta di confermare le numerose collaborazioni ed attività che erano state avviate con la precedente gestione dell’Ateneo e che si sono interrotte per i noti fatti di aprile”.

“A tal uopo - si legge in una nota - si richiamano il protocollo di intesa firmato il 28 luglio 2021, le collaborazioni sul tema del porto di Saline e l’area industriale retrostante e soprattutto il progetto Campus Agàpi. Il recupero dell’area ex-Ogr attraverso la realizzazione del Campus si pone come il progetto più importante e strategico per l’Area grecanica e l'intera Città Metropolitana”.

Per i sindaci dell’Area grecanica, ancora, “Il Campus Agàpi non è solo un progetto di interesse universitario ma rappresenta una grande occasione imprescindibile di sviluppo e volano di crescita economica, civile e culturale”.

I primi cittadini dell'Area Grecanica "fanno voti al magnifico rettore ed all’ateneo di utilizzare tutti gli strumenti a disposizione per la realizzazione del Campus ed in particolare, sulla base delle risultanze dell'accesso agli atti, ove non si fosse già provveduto, di procedere tempestivamente con il ricorso, garantendo per parte loro tutto il supporto necessario”.

Gli amministratori, infine, “fanno appello alla Città metropolitana di Reggio Calabria, alla Regione Calabria ed alla Camera di commercio di Reggio Calabria, anch’esse partner del progetto, di voler supportare l'azione che l’ateneo ed i sindaci sono impegnati a sviluppare”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindaci dell'Area grecanica non vogliono perdere il "Campus Agàpi"

ReggioToday è in caricamento