menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'omicidio

Il luogo dell'omicidio

Omicidio in Canada: freddato giovane di origini calabresi, non esclusa pista mafiosa

L'agguato si è consumato nella notte fra sabato e domenica davanti alla casa dell'agente immobiliare di 42 anni, per la polizia ad Hamilton sono entrati in azione dei sicari giunti sul posto su una berlina. Per il giovane sono stati fatali i diversi colpi di pistola

Un giovane agente immobiliare di origini calabresi: Giorgio Barresi, 42 anni, è stato ucciso nei giorni scorsi ad Hamilton, una città canadese dell’Ontario meridionale, a colpi di pistola. L’agguato, che richiama un regolamento di conti in stile mafioso, si è consumato nel dialetto di casa di Giorgio Barresi nei pressi della Portofino Place a Stoney Creek.

Centrato da diversi colpi

giorgio-barresi-2Diversi i colpi d’arma da fuoco che hanno centrato il giovane agente immobiliare. L’allarme è scattato nella tarda serata del 2 marzo, quando una telefonata di soccorso ha portato sul posto gli agenti della polizia dell’unità omicidi che ha avviato le indagini del caso e gli uomini della struttura di emergenza e soccorso che, però, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 42enne di chiare origini calabresi.

Indagini a 360 gradi

La polizia canadese sta portando avanti indagini ad ampio spettro sulla motivazione alla base della sparatoria mirata che ha ucciso Barresi, ma un investigatore ha riconosciuto che ci sono "somiglianze" tra questo omicidio e le morti recenti che coinvolgono le vittime con connessioni al crimine organizzato che sono state uccise a casa. Quindi, la pista di un regolamento di conti in stretto stile mafioso non è esclusa a priori.

Non esclusa la pista mafiosa

Per gli investigatori i sicari sono giunti davanti la casa di Giorgio Barresi, dentro la quale in quel momento vi era la famiglia del giovane ucciso: la moglie e due figli, a bordo di una berlina a quattro porte. Il sergente Jim Callender, che sta curando le indagini, ha dichiarato di non essere a conoscenza di alcun legame tra la più recente vittima di omicidio e il crimine organizzato tradizionale, ma è qualcosa che la polizia esaminerà come parte delle loro indagini. Il detective, infine, ha detto che Barresi era noto alla polizia, "ma le interazioni erano limitate".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Stanchezza primaverile? Sintomi e rimedi naturali

Cura della persona

Trattamenti estetici per ciglia: la parola al dermatologo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento