rotate-mobile
La solidarietà

Sport e solidarietà, Canale Group dona diecimila euro all'Hospice

La consegna è avvenuta ieri sera prima della partita di serie B tra Reggina e Bari allo stadio Granillo. Nociti, presidente della Fondazione di Via delle Stelle: "Segnale di speranza e di amore verso il prossimo"

Il binomio sport-solidarietà vince sempre. Prima della partita Reggina-Bari, disputata ieri sera allo stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria, l’impresa Canale Group ha donato all’Hospice Via delle Stelle un assegno di diecimila euro rimarcando un principio solido per la società e sostenuto dallo stesso presidente della fondazione Vincenzo Nociti: "Nessuno si salva da solo".

"Ringraziamo l’impresa Canale per aver pensato ai pazienti dell’Hospice e ad una struttura sanitaria che ha bisogno dell’aiuto e della vicinanza di tutta la città - esordisce Nociti - in un momento difficile come quello attuale, anche questo è un segnale di speranza e di amore verso il prossimo e, soprattutto, per chi sta affrontando la malattia con dignità, coraggio e tanta forza.

Le cure palliative si propongono come un processo di cura finalizzato non solo al controllo dei sintomi, ma alla difesa e al recupero della migliore qualità di vita possibile e sostenere questo percorso, l’attività svolta dall’Hospice, vuol dire garantire il benessere bio-psicologico, sociale e spirituale di ogni paziente".

Obiettivo della struttura sanitaria è da sempre migliorare la qualità di vita dei malati in fase avanzata e lo ribadisce più volte, il presidente di Via delle Stelle che, coadiuvato da un eccellente staff, mette in campo iniziative anche in questo periodo di feste, per donare un sorriso ai malati e ai loro parenti.

"Ad ogni paziente dico: tu sei importante perché sei tu e sei importante fino alla fine – conclude il dottore Nociti -quello che noi facciamo ogni giorno, dentro le mura dell’Hospice, è un vero inno alla vita, il più grande dono che possiamo ricevere, ma anche, diamo dignità ai nostri fratelli e sorelle meno fortunati di noi.

L’attenzione e il sostegno donato dagli imprenditori Canale, ci fanno ben sperare che il primo passo nell’evoluzione dell’etica è il senso di solidarietà con altri esseri umani. Reggio è una città determinata, con un grande cuore e non volta mai le spalle a chi è in difficoltà. Donare è un atto d’amore".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e solidarietà, Canale Group dona diecimila euro all'Hospice

ReggioToday è in caricamento