menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano quindici quintali di materiale ferroso in un cantiere dell'autostrada: tre arresti

I tre uomini, fermati dalle Volanti, appartengono alla comunità nomade di Arghillà. Il carro attrezzi e il materiale rubato sono stati sequestrati mentre gli arresti sono stati convalidati in sede di rito direttissimo dall’autorità giudiziaria

Tre uomini della comunità nomade di Arghillà sono finiti nei guai dopo aver rubato quindici quintali di materiale ferroso all’interno dell’area di cantiere, all’ingresso della galleria “Montecorvo” del raccordo autostradale A2.

Tempestivo l'intervento delle Volanti, che in seguito a una segnalazione di furto al 113, hanno monitorato, nell'ambito dei servizi di controllo "Fata Morgana", ogni possibile via di fuga. I ladri, a bordo di un carro attrezzi, sono stati intercettati e fermati dai poliziotti nei pressi dello svincolo di Arghillà.

Dopo l'identificazione, i tre uomini, che avevano rubato materiale elettrico dismesso, prossimo alla regolare procedura di smaltimento prevista per i rifiuti speciali nell’area del cantiere autostradale, sono stati arrestati in flagranza per furto aggravato in concorso.

Inoltre, sono stati sanzionati anche per il mancato rispetto delle norme a tutela del contenimento del rischio da diffusione del Covid-19. Il carroattrezzi ed il materiale rubato sono stati sequestrati, e gli arresti sono stati convalidati in sede di rito direttissimo dall’autorità giudiziaria competente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Costa degli Dei, le località d’incanto nel cuore della Calabria

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento