menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una parte dei botti sequestrati

Una parte dei botti sequestrati

Capodanno, maxi sequestro di botti e giochi pirotecnici: sotto chiave oltre 70 mila pezzi

Blitz della polizia locale sul territorio cittadino. In totale sono state elevate oltre 15 mila euro di sanzioni amministrative, mentre il totale della polvere pirica ammonta ad oltre 35 chili

Settantamila artifici pirotecnici e fuochi d'artificio, in vendita e/o stoccate in spregio alle norme vigenti in materia, sono stati sequestrati in città dagli agenti della polizia locale, agli ordini del comandante Salvatore Zucco.

In tre distinte attività, durante i servizi di controllo, i vigili urbani hanno sorpreso due venditori ambulanti che, privi di qualsiasi titolo autorizzativo, avevano allestito in città degli stand per la vendita del materiale pirotecnico. Dopo gli accertamenti di rito la merce è stata sequestrata e affidata in custodia a personale autorizzato,  per essere conservata, secondo le prescritte norme di sicurezza. Oltre 1.500 i pezzi in totale esposti in forma ambulante.

Botti capodanno sequestro02-2In seguito a un ulteriore ispezione in un angusto vano deposito, gli agenti, agli ordini della dottoressa Luciana Stilo hanno rinvenuto oltre 60 mila artifici di varia natura, tutti di libera vendita ma custoditi in spregio alle normative minime di sicurezza. 

"La merce - spiegano dal comando "Macheda - Marino" - si presentava letteralmente stipata e in adiacenza ad altri articoli altamente infiammabili, quali accendini, gas liquido, materiale plastico e recipienti sotto pressione". 

Anche in questo caso la merce sequestrata è stata affidata a una ditta autorizzata alla custodia di materiali pirici e fuochi artificiali. Per il titolare dell'esercizio commerciale, tra l'altro sprovvisto dell'obbligatorio certificato di prevenzione incendi, è scattata la denuncia all'autorità giudiziaria per l'omissione delle misure minime di sicurezza nella conservazione dei materiali esplodenti.

Nella stessa circostanza, inoltre, gli agenti hanno sequestrato 4.000 pezzi di merce varia perché sprovvista di marcatura CEE. In totale sono state elevate oltre 15 mila euro di sanzioni amministrative, mentre il totale della polvere pirica, contenuta negli artifici sottoposti a vincolo reale, ammonta ad oltre 35 chili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento