rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Campagna di verifiche

Spesa di Natale, controlli e sequestri dei carabinieri dei Nas

Sotto la lente d'ingrandimento dei militari il settore agroalimentare e la vendita della carne

Anche nelle scorse settimane i militari dei reparti carabinieri per la tutela agroalimentare, hanno continuato ad effettuare dei controlli approfonditi in tutta Italia ispezioni presso aziende del settore agroalimentare. Nel corso delle attività di controllo, che hanno interessato le regioni Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Campania e Calabria, sono state riscontrate violazioni alle normative sull’etichettatura e presentazione dei prodotti, sulla rintracciabilità degli alimenti, sulla tutela dei marchi Dop e sul testo unico del vino.

Purtroppo sono emerse nuove irregolarità anche nel nostro territorio, analoghe a quelle già rilevate nei mesi scorsi in più occasioni. Infatti,nelle province di Verona,  Modena, Forlì-Cesena e Ravenna,  presso cinque aziende di trasformazione, sono stati sequestrati complessivamente 5.965 chili di carne suina lavorata di varia tipologia, del valore di mercato complessivo di 50 mila euro. I prodotti non presentavano l'indicazione del luogo di provenienza nell’etichettatura. I titolari delel ditte sono stati sanzionati in via amministrativa.

In provincia di Reggio Calabria, i titolari di due caseifici sono stati diffidati perche' mancante l'indicazione in etichetta dell'origine del latte utilizzato nella produzione di prodotti e per uso inappropriato del marchio tutelato "Bergamotto di Reggio Calabria - olio essenziale DOP". Inoltre, a seguito di accertamenti nell'ambito del settore ippico, in provincia di Napoli, i militari del RAC di Salerno hanno denunciato 3 persone per maltrattamento di animali e frode in competizioni sportive.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa di Natale, controlli e sequestri dei carabinieri dei Nas

ReggioToday è in caricamento