rotate-mobile
La riconsegna

Sette opere d'arte trafugate ritornano nelle mani dei legittimi proprietari

I carabinieri del nucleo Tutela del patrimonio culturale chiudono l'operazione "Antiques", che ha portato all'arresto di sette persone, e restituiscono le opere rubate

Hanno un valore complessivo stimato di oltre un milione di euro le opere restituite ai loro proprietari dai carabinieri tutela del patrimonio durante una cerimonia che si è svolta, nella mattinata di oggi, presso la scuola allievi carabinieri di Reggio Calabria. 

Alla riconsegna delle opere hanno preso parte il prefetto Massimo Mariani; il procuratore Giovanni Bombardieri; il comandante del comando carabinieri Tutela patrimonio culturale di Roma, generale di brigata Vincenzo Molinese; il comandante del cruppo carabinieri Tutela patrimonio culturale di Roma, tenente colonnello Andrea Ilari; il comandante del nucleo carabinieri Tutela patrimonio culturale di Cosenza, tenente Giacomo Geloso; nonchè delle massime autorità civili, militari e religiose provinciali e cittadine

Nelle mani dei legittimi proprietari sono ritornate sette preziose opere d’arte, fra cui quattro dipinti ad olio su tela e tre statuette in bronzo trafugate nel Lazio, nelle Marche, in Piemonte ed Emilia-Romagna fra il 1979 e il 2017, che sono state recuperate dai carabinieri nell'ambito dell'operazione "Antiques", condotta dal nucleo carabinieri Tutela del patrimonio culturale di Cosenza con il coordinamento della procura di Reggio Calabria.

L'indagine ha consentito di individuare un sodalizio criminale, con base logistica in Campania e Lombardia, che ricettava le opere trafugate in Calabria grazie al supporto di antiquari compiacenti. L'operazione, che si è conclusa con l'arresto di sette soggetti ed il deferimento di altre 35 persone tutti  pronti ad esportare oltre confine e opere rubate per la successiva vendita, ha consentito di ricondurre le stesse, in maniera inequivocabile, a quelle asportate nei domicili dei privati cittadini a cui oggi sono state restituite.

Carabinieri Tpc restituiscono ai proprietari 7 opere d’arte trafugate: le foto

Ecco, infine, l'elenco delle opere che sono state riconsegnate ai legittimi proprietari: un grande dipinto, olio su tela, del settecento di autore ignoto, raffigurante una natura morta con fiori e frutti; un dipinto, olio su tema, del seicento di autore ignoro, raffigurante il filosofo; un dipinto di autore ignoto, olio su tela del seicento, raffigurante la Madonna con bambino: un dipinto, olio su tela, del seicento ritraente la Sacra famiglia con san Giovannino; due repliche di bronzo di gazzelle, di autore ignoto, simili a quelle presenti nel parco archeologico di Ercolano e un fauno danzante in bronzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette opere d'arte trafugate ritornano nelle mani dei legittimi proprietari

ReggioToday è in caricamento