rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
La riconsegna

Restituita alla diocesi una campana dell'800 ritrovata a Crissa

I carabinieri del nucleo Tutela del patrimonio riconsegnano il manufatto alla diocesi reggina non dopo aver denunciato una persona per ricettazione

La campana della chiesa di Sant’Antonio da Padova di Gallico è ritornata a casa. Questa mattina, infatti, i carabinieri del nucleo Tutela del patrimonio culturale di Cosenza, guidati dal tenente Giacomo Geloso, hanno restituito il manufatto in bronzo dell’ottocento direttamente nelle mani dell’arcivescovo reggino Fortunato Morrone.

Campana gallico-2La campana (nella foto), rimasta intatta dopo il sisma del 1908 che distrusse la chiesa ubicata nel villaggio Belfatto di Gallico, era stata ritrovata in un casolare di Crissa, piccolo borgo in provincia di Vibo Valentia, dai carabinieri della stazione locale e dai loro colleghi del nucleo Tutela del patrimonio.

Le indagini, seguite dal procuratore di Vibo Camillo Falvo, hanno portato alla denuncia in stato di libertà di una persona, ritenuta responsabile del rato di ricettazione. La campana, adesso, si trova esposta presso il museo diocesano "Monsignor Aurelio Sorrentino".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restituita alla diocesi una campana dell'800 ritrovata a Crissa

ReggioToday è in caricamento