rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Lotta al crimine / Roccaforte del Greco

Un fucile austriaco Steyr Mannlicher e numerose munizioni nascosti sottoterra

Il rinvenimento è stato effettuato dai carabinieri della compagnia di Melito Porto Salvo che hanno sequestrato il materiale e lo hanno consegnato al nucleo antisabotaggio

Armi e munizioni nascosti sottoterra, dentro contenitori stagni, è stata questa la scoperta dei carabinieri nelle campagne di Roccaforte del Greco. Questi i fatti. Nei giorni scorsi, nel corso della quotidiana attività di controllo del territorio svolta dai carabinieri della compagnia di Melito Porto Salvo, finalizzata a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti e alla ricerca di armi anche nelle aree più impervie dell’area aspromontana, con la partecipazione di personale dello squadrone eliportato cacciatori “Calabria”.

Nell'ambito di questi controlli, i militari dell’Arma hanno rinvenuto in località Vallone Pace del comune di Roccaforte del Greco, all’interno di contenitori stagni interrati o celati in anfratti del suolo, un fucile austriaco Steyr Mannlicher calibro 5.56 con matricola abrasa, due candelotti per segnalazioni, numerose munizioni di vario calibro nonché una fototrappola ben nascosta e posta all’interno di un’autovettura in stato di abbandono.

Quanto rinvenuto è stato sequestrato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria, ad eccezione dei due candelotti distrutti in loco da personale del nucleo Artificieri antisabotaggio del comando provinciale dei carabinieri di Reggio Calabria, comandato dal colonnello Marco Guerrini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un fucile austriaco Steyr Mannlicher e numerose munizioni nascosti sottoterra

ReggioToday è in caricamento