rotate-mobile
Sicurezza alimentare

Carne non conservata correttamente in vendita, scatta il sequestro

I carabinieri del Nas tolgono dal mercato 80 chilogrammi di cibo congelato, sanzione di duemila euro e denuncia per la titolare di una macelleria

I carabinieri del Nas di Reggio Calabria, durante mirati controlli sulla filiera dei prodotti carnei, hanno deferito in stato di libertà alla procura della Repubblica la titolare di una macelleria in un comune prossimo al capoluogo reggino per aver conservato in cattivo stato degli alimenti. 

"In particolare - spiegano dal Comando carabinieri per la tutela della salute - i militari hanno rilevato che la stessa aveva congelato oltre 80 chilogrammi di carne, all’origine fresca, con apparecchiature non idonee, che presentavano bruciature da freddo ed in parte privi di protezione e di indicazioni sull’origine; procedure di conservazione che mettono in serio pericolo la salute dei consumatori, convinti di comperare un prodotto genuino". 

Gli alimenti, del valore di circa mille euro, sono stati sottoposti a sequestro penale in attesa della distruzione e sono state elevate sanzioni amministrative per duemila euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carne non conservata correttamente in vendita, scatta il sequestro

ReggioToday è in caricamento