rotate-mobile
L'iniziativa

“Stesso Paese, stessi diritti”, la carovana Flc Cgil arriva nel Reggino: ecco dove sarà

L'iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare e avviare una discussione sull’autonomia differenziata, la questione salariale e la privatizzazione e il definanziamento di scuola e università

Arriva in Calabria dal 10 al 16 aprile la Carovana dell’Flc Cgil. Il sindacato che tutela i diritti di lavoratrici e lavoratori della conoscenza (scuola, università, ricerca, formazione, Afam) sta percorrendo in lungo e il largo lo Stivale con lo slogan “Stesso Paese, stessi diritti” allo scopo di sensibilizzare e avviare una discussione sull’autonomia differenziata, la questione salariale nei settori pubblici e privati della conoscenza a partire dai rinnovi contrattuali, la precarizzazione e la qualità del lavoro, la privatizzazione e il definanziamento di scuola, università, ricerca e afam.

“Si tratta – spiega il segretario generale Flc Cgil Calabria Mimmo Denaro - di un appuntamento importante, un’occasione per contrastare un progetto pericoloso, soprattutto per la nostra regione. L’approvazione del Ddl Calderoli è un vero disegno secessionista che provocherebbe pesanti conseguenze, con un’autonomia differenziata che, di fatto, frammenterebbe il sistema pubblico di istruzione, che per noi deve essere unico e uguale su tutto il territorio nazionale.

Le conseguenze sarebbero gravi e irreversibili con un aumento del divario fra Nord e Sud su politiche di rilevanza strategica per la crescita e lo sviluppo: ambiente, infrastrutture, energia e, soprattutto la scuola, con il concreto rischio di una regionalizzazione che renderebbe diseguale il diritto allo studio.

Diverse sono le adesioni che ci sono arrivate così come le testimonianze che raccoglieremo lungo il percorso, a dimostrazione che la battaglia contro i pericoli di questo scellerato progetto ci riguarda tutti”.

Le tappe della Caravona nel Reggino

Il camper dopo aver percorso la Calabria, iniziando il 10 aprile da Trebisacce, passando poi da Corigliano Rossano, Cosenza, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia e Lamezia Terme ecco che arriverà nel Reggino.

Lunedì 15 aprile la carovana dei diritti ripartirà da Palmi dove dalle 10 sarà in piazza Primo Maggio per incontrare il sindaco di Palmi Giuseppe Ranuccio e quello di Gioia Tauro Aldo Alessio. Alle 18 arrivo a Cinquefrondi a piazza della Repubblica per un confronto con il sindaco della città Michele Conia e quello di Polistena Michele Tripodi.

Martedì 16 aprile ultima sosta calabrese all’Università Mediterranea di Reggio Calabria per l’iniziativa “Sistema di istruzione nazionale e opportunità sul territorio.La turbo autonomia universitaria e la filiera tecnologica professionale come autonomia differenziata dal basso” che si svolgerà dalle 9 alle 17 e vedrà gli interventi del segretario nazionale Cgil Christian Ferrari, le segretarie nazionali Flc Cgil Pina Di Lullo e Graziamaria Pistorino, il segretario Generale Flc Cgil Calabria Mimmo Denaro, la professoressa di Antropologia e pedagogia interculturale dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria Laura Marchetti,  la presidente di Proteo Fare Sapere Calabria Claudia Neri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Stesso Paese, stessi diritti”, la carovana Flc Cgil arriva nel Reggino: ecco dove sarà

ReggioToday è in caricamento