Castellace di Oppido Mamertina, spara contro un'abitazione: inseguito e arrestato

L'uomo, durante il tentativo di fuga è caduto dal ciclomotore. Adesso è ricoverato e piantonato al Grande Ospedale Metropolitano

Le armi sequestrate

I carabinieri di Palmi hanno arrestato  Luciano Castagnella, di 38 anni, accusato di minaccia aggravata, danneggiamento aggravato mediante esplosione di colpi d’arma da fuoco, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, porto e uso di arma clandestina in luogo pubblico.

La notte scorsa i militari sono intervenuti,dopo una telefonata pervenuta al 112, nell’abitazione di un 40enne di Castellace di Oppido Mamertina, contro cui erano stati esplosi numerosi colpi di arma da fuoco. Una volta sul posto i militari, dopo aver
messo in sicurezza gli occupanti della casa, hanno effettuato un sopralluogo per ricostruire l’accaduto. Mentre si trovavano all’esterno dell’appartamento, hanno udito dei rumori sospetti e una persona con il volto coperto da un  passamontagna a bordo di un motociclo, con la targa occultata.

L'uomo si è dato immediatamente alla fuga inseguito dai militari che lo hanno bloccato nella campagne circostanti, dopo essere caduto dal mezzo. Perquisito sul posto Luciano Castagnella è stato trovato in possesso di una pistola Beretta calibro 9 con matricola abrasa, un caricatore da 15 colpi pieno e colpo in canna oltre a numerose altre munizioni dello stesso calibro ed un lungo coltello.

L'uomo, arrestato dai carabinieri, adesso è ricoverato e piantonato al Grande Ospedale Metropolitano per le cure delle ferite riportate nella caduta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di panico sul volo Roma-Tel Aviv, medico reggino salva la vita a una donna

  • Nuovo lutto al comando dei vigili del fuoco di Reggio, è morto il coordinatore Latella

  • Mercatini di Natale: il Comune prova a mettere una 'pezza', il Comitato risponde 'picche'

  • Finti incidenti e truffe seriali alle assicurazioni: due avvocati a capo dell'organizzazione

  • "Oggi e sempre Viva Maria": da 58 anni grida con i fratelli di stanga il suo amore alla Patrona

  • L'albero dell'Ail davanti alla Pinacoteca: posizionato dai vigili del fuoco

Torna su
ReggioToday è in caricamento