Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Nazionale, 66

Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

La Procura ha avviato le indagini. Gli uomini dell'Arma hanno acquisito negli uffici comunali competenti l'intera documentazione relativa al diciottesimo dello "scandalo"

Sarà ricordato per il diciottesimo dello "scandalo", la festa di un giovane reggino che aveva deciso di festeggiare l'ingresso nell'età dei grandi sul terrazzo del Castello Aragonese. Sull'episodio, scoperto grazie al mondo social, che aveva scatenato l'indignazione di tutta la città, è arrivata l'azione della Procura che ha avviato le indagini per scoprire tutte le responsabilità del caso.

Secondo quando riporta il quotidiano Gazzetta del Sud, i carabinieri del comando provinciale, diretti dal colonnello Giuseppe Battaglia, hanno bussato a Palazzo San Giorgio. Negli uffici di competenza, che si occupano della gestione del Castello Aragonese, i militari hanno acquisito "tutti i dati presenti nel fascicolo per capire se ci siano responsabilità penali od omissioni e come sia stato possibile che nessuno dei funzionari e dei dirigenti si sia reso conto di quello che stava accadendo e se ci siano stati comportamenti di favore nei confronti dei richiedenti".

La vicenda della festa era immediatamente rimbalzata su Facebook dopo un video postato da alcuni giovani turisti che si erano recati al Castello per visitare l'antica fortezza reggina. Sul caso era intervenuto il primo cittadino che, disapprovando con fermezza l'accaduto, aveva avviato una verifica all'interno del Palazzo.

Successivamente il presidente di Alleanza Calabrese Enzo Vacalebre, dopo aver denunciato l'ormai noto caso dell'affidamento del Grande Albergo Miramare, ha deciso di rivolgersi nuovamente alla Procura per la festa al Castello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

ReggioToday è in caricamento