rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
L'iniziativa / San Salvatore

Earth Hour celebrato anche nella chiesa di San Giuseppe e SS. Salvatore

Grande la partecipazione dei fedeli in chiesa. Dopo il saluto del parroco don Giovanni Gattuso e una breve presentazione dell’evento a cura del presidente provinciale del WWF, professoressa Ida Evoli si è passati alla visione di alcuni filmati

Sabato 27 marzo in tutto il mondo si è celebrato l’evento globale Earth Hour. L’ora di buio è partita dalle Isole Samoa e ha attraversato 190 Paesi, passando per l’Italia alle 20.30 e si è conclusa in America 24 ore dopo.

Anche a Cataforio nella Chiesa di San Giuseppe e SS. Salvatore si è celebrato Earth Hour un forte invito da parte del WWF in collaborazione con la Parrocchia a riflettere sull’importanza delle nostre scelte per la salvaguardia della natura e la lotta alla crisi climatica. Dalle 20.30 alle 21.30 la piazza di san Giuseppe, la chiesa, insieme alle insegne aziendali e abitazioni del territorio hanno spento le loro luci per un’ora per dare voce alla natura.

Grande la partecipazione dei fedeli in chiesa. Alle ore 20 si sono aperti i lavori. Dopo il saluto del parroco don Giovanni Gattuso e una breve presentazione dell’evento a cura del presidente provinciale del WWF, professoressa Ida Evoli si è passati alla visione di alcuni filmati sulla situazione attuale del pianeta terra, alle ore 20.30 si è celebrata l’ora di buio si sono spente tutte le luci della Chiesa e dalla piazza attestante per rimanere a lume di candele.

Tanti gli spunti di riflessione tratti anche dai documenti del magistero della Chiesa e dalla vita dei Santi. Don Gattuso dopo aver sottolineato "come l’ambiente è dono di Dio, un’eredità comune da non distruggere e da custodire ha ripercorso i tratti salienti dell’Enciclica di Papa Francesco Laudato Sì sulla cura della casa comune". Un’Enciclica sociale ha sottolineato il parroco, "in quanto tutelare l’ambiente oggi significa tutelare l’uomo, la sua dignità, il suo destino. Un Enciclica sull’ecologia integrale in cui la preoccupazione per la natura, l’equità verso i poveri, l’impegno nella società, ma anche la gioia e la pace interiore risultano inseparabili.

L’ecologia integrale diventi un nuovo paradigma di giustizia, perché la natura non è una “mera cornice” della vita umana questo il cuore della Enciclica". Il Papa nell’Enciclica continua don Gattuso "mette in guardia dalle gravi conseguenze dell’inquinamento e da quella cultura dello scarto che sembra trasformare la terra, nostra casa, in un immenso deposito di immondizia". La chiesa conclude il parroco "ha istituito una Giornata per la Custodia del Creato affinché sia preservata la bellezza dell’uomo, Dio lo ha collocato nel giardino fin dall’inizio, proprio perché lo custodisse".

Per Ida Evoli "Earth Hour è un evento senza frontiere, che unisce le persone sulla terra per vincere la sfida climatica attraverso il gesto simbolico di spegnere la luce per un’ora e che racchiude un messaggio di pace e solidarietà. Solo insieme possiamo far sentire la nostra voce e chiedere un futuro più sicuro, giusto e sostenibile per tutti". I canti eseguiti dal coro parrocchiale Chorus Christi hanno fatto da cornice alla serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Earth Hour celebrato anche nella chiesa di San Giuseppe e SS. Salvatore

ReggioToday è in caricamento