rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Sanità disastrata

Cisl Fp denuncia il disservizio nel pagamento del ticket all'ospedale di Locri

La problematica è emersa durante una delle assemblee che il sindacato sta organizzando nel comprensorio per evidenziare la condizione delle varie strutture Asp

L'impossibilità di pagare il ticket presso l'ospedale di Locri è l'ultimo di una serie di disservizi che caratterizzano le strutture sanitarie del comprensorio, e per discutere delle quali stamattina i rappresentanti di Cisl Fp sono stati presenti presso la sede del sindacato a Gioia Tauro in un'assemblea con i dipendenti degli ospedali di Polistena e Gioia. Ieri invece si era svolto un altro incontro durante il quale molti utenti si sono lamentati del disservizio in atto a Locri. 

In una nota scrive Giuseppe Rubino, segretario aggiunto Cisl Fp: "Raccapriccianti novità lungo il percorso delle assemblee che stiamo celebrando presso le principali sedi di lavoro dell’Asp di Reggio. La corposa raccolta di testimonianze porterà a conoscenza della situazione i vertici aziendali, quelli regionali, le autorità competenti e soprattutto la cittadinanza. E' evidente - continua Rubino - che le cose non siano messe bene ed il pericolo maggiore consiste nella inconsapevolezza degli utenti o peggio ancora nella volontà di fare apparire una realtà che purtroppo non esiste, invece i problemi vanno affrontati, denunciati e risolti".

A proposito del problema del pagamento del ticket a Locri, da Cisl Fp arriva un appello a provvedere con urgenza: "La carenza di organico amministrativo presso l’ospedale di Locri ha assunto ormai una dimensione preoccupante, le lamentele giunte ai dirigenti sindacali da parte dei cittadini che non potevano ritirare i referti o avevano difficoltà ad ricevere le prestazioni erano non solo giustificate ma anche importanti per capire che nonostante ci si sforzi per dire che tutto va bene, così non è. Il primo responsabile intervento è far vedere che qualcuno si preoccupa a dare voce a chi vive e subisce le problematiche di una sanità malata”.

Le motivazioni del disservizio, del degrado, del "demansionamento e dei favoritismi che portano a tali conseguenze" sono state rese note durante l’assemblea di ieri direttamente dai lavoratori che vivono e subiscono la condizione del momento.

Continua Rubino: "Malgrado i piccoli interessi di pochi, le cose nell’Asp vanno molto male e con coscienza vanno evidenziate. La polvere sotto il tappeto ha raggiunto un cumulo non sopportabile, le scuse del 'siamo appena arrivati' non è più percorribile. Cisl Fp non sarà complice del degrado".

Dal sindacato si annunciano aggiornamenti per fornire un dettagliato ed approfondito quadro della condizione in cui versa l’Asp di Reggio Calabria: "Non permetteremo - conclude Rubino - che si continui nella disorganizzazione e nella difficoltà che l’utenza è costretta a subire".                                                                                                   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl Fp denuncia il disservizio nel pagamento del ticket all'ospedale di Locri

ReggioToday è in caricamento