rotate-mobile
L'evento

Civitas, migliaia di studenti gremiscono la Corte d’appello per la giornata conclusiva del progetto formativo

"Un anno con la Costituzione" il tema scelto per il 2024. Obiettivo trasferire alle nuove generazioni i principi, vivi, contenuti all’interno del documento solenne su cui si fonda la nostra Repubblica. Gerardis: "Siamo qui per festeggiare la Costituzione che sentiamo viva nella quotidianità dei valori che esprime"

Giornata conclusiva per Civitas, la manifestazione ideata dall’ex presidente della Corte d’Appello di Reggio Calabria, Luciano Gerardis che, anno dopo anno, coinvolge associazioni e istituti scolastici per dare vita ad un evento di alto valore formativo.

Per il 2024, in particolare, il tema scelto per la kermesse è stato “Un anno sulla Costituzione”.
 
Una grande festa, che apre le porte della corte d’appello di Reggio Calabria e di tutto il suo spazio antistante, all’ombra del castello aragonese, per celebrare la giornata che segna la fine, per questa annualità, di un percorso importantissimo che ha toccato tante tappe.

Intrapreso nel mese di settembre, ha visto le scuole, le associazioni di volontariato ma anche le istituzioni, intraprendere un lavoro di approfondimento e conoscenza della Carta costituzionale italiana, baluardo di garanzia e tutela di diritti fondamentali.

Obiettivo precipuo trasferire e fare recepire alle nuove generazioni, cittadini di domani, i principi contenuti all’interno del documento solenne su cui si fonda la nostra Repubblica.

Ogni istituto ha scelto un articolo della Costituzione e si è cimentato nell’interpretazione, in qualsiasi forma espressiva, inoltre è stato chiesto agli studenti di esprimersi in merito allo stesso. Ogni scuola e ogni associazione quindi, si è lasciata ispirare, realizzando video, giochi o, anche, canzoni.

Civitas, ecco la giornata conclusiva in Corte d'appello: le foto

L’incontro di oggi giunge, come detto, quale termine di un percorso che ha visto, nel corso dell’anno altri tre incontri: uno sui migranti, uno contro la violenza sulle donne e uno sulle problematiche poste dal mondo arcobaleno.

È Luciano Gerardis ad aprire formalmente la manifestazione, spiegando il valore dell’evento, lo svolgimento della mattinata e ringraziando autorità e istituzioni; In primis Olga Tarzia, presidente della corte d’appello, l’amministrazione comunale, il dirigente ufficio scolastico provinciale Domenico Cama, i dirigenti scolastici, il corpo docente e tutti i ragazzi.

Presente alla manifestazione il vicesindaco del Comune Paolo Brunetti.

“Siamo qui per festeggiare la Costituzione che sentiamo viva nella quotidianità dei valori che esprime”, ha affermato Gerardis.

Entusiasta per la riuscita dell’importante evento anche la presidente Olga Tarzia: “La corte d’appello è la casa di tutti i magistrati del distretto ma vogliamo che ci sia relazione profonda tra le istituzioni, noi rappresentiamo la giurisdizione, e i giovani. L’educazione alla legalità è fondamentale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitas, migliaia di studenti gremiscono la Corte d’appello per la giornata conclusiva del progetto formativo

ReggioToday è in caricamento