rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
La polemica

Comitato no brogli su Castorina: "Simbolo malapolitica"

L'affondo: "C'è una star in città e non lo sapevamo. È appena rientrata, e concede interviste a tutte le testate giornalistiche interessate"

"C'è una star in città e non lo sapevamo. È appena rientrata, e concede interviste a tutte le testate giornalistiche interessate, in pratica una ogni 24 ore. Ma cosa mai avrà da dirci d'inedito il 'rientrante' consigliere comunale Antonino Castorina. Cosa, di preciso, non risulta chiaro dalla lettura delle ordinanze da centinaia e centinaia di pagine che hanno letteralmente sputtanato una città intera?". Così il comitato Reggio non si broglia, in merito all'indagine della Procura di Reggio Calabria sui presunti brogli elettorali alle elezioni comunali del settembre 2020, che vedono coinvolto l'ex capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Antonino Castorina, sospeso nei mesi scorsi e pronto a rientrare sui banchi di Palazzo San Giorgio.

"È davvero il caso di dire che l'imminente e più volte annunciato rientro in Consiglio comunale - aggiunge il comitato - costituisce la classica ciliegina sulla rancida torta della malapolitica reggina. Al netto dell'operato della magistratura, si resta ancora in attesa, è chiaro a qualsiasi persona di buon senso che correttezza avrebbe richiesto cautela e riservatezza a questo punto e non annunci di clamorosi rientri come se si trattasse della casa del Grande Fratello e quindi di un gioco e non della massima assise cittadine".

"Ma se ciò non si è considerato da parte del diretto interessato - afferma Reggio non si broglia - cosa dire del partito di riferimento del politico in questione, ovvero il Pd, una volta in prima linea quando sulle questioni di opportunità. Fa davvero bene la gente a non andare votare, ci dispiace ancora una volta ammetterlo, ma noi continuiamo ad auspicare che si faccia una volta però tutte chiarezza su cosa sta succedendo in questa città, anzi su cosa è accaduto da dieci anni a questa parte".

"Si apra finalmente un dibattito serio e senza steccati fra tutte le forze sane di Reggio, senza destra, sinistra o centro che tenga, perché - conclude - abbiamo davvero oltrepassato ogni confine di decenza e si agisca per il bene di tutti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato no brogli su Castorina: "Simbolo malapolitica"

ReggioToday è in caricamento