Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commemorazione dei defunti al cimitero di Condera ai tempi del Covid |VIDEO

Annullata la Santa Messa al cospetto del Monumentale per evitare assembramenti. La cerimonia civile, promossa dal Comune, si svolta in forma ristretta e nel rispetto delle misure restrittive

 

Una cerimonia sobria e inconsueta quella che stamani si è svolta nel cimitero comunale di Condera in occasione del 2 novembre, gionata dedicata alla commemorazione dei defunti e dei caduti di tutte le guerre.

Nel pieno rispetto della norme anti Coronavirus, al fine di evitare assembramenti e per contenere, dunque, la diffusione dell'infezione, gli assessori comunali Rocco Albanese e Paolo Brunetti, accompagnati dall'arcivescovo metropolita della diocesi Reggio Calabria-Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini e dai rappresentanti delle forze dell'ordine, hanno deposto una corona d'alloro al Sacrario dei caduti di tutte le guerre, al Monumento per le vittime del terremoto del 1908 e in suffragio dei vigili urbani sepolti al cimitero centrale. E' stata deposta una corona anche al monumento al Milite Ignoto, presso il cimitero di Archi.

L'intervento del vescovo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento