rotate-mobile
Palazzo San Giorgio

Concorsi, la maggioranza replica: "Procedure procedano spedite"

Secondo i consiglieri comunali "da opposizione solo inutili polveroni"

Arriva la replica dei consiglileri di maggiornaza di Palazzo San Giorgio dopo la conferenza stampa convocata d'urgenza dell'opposizione ."Entro la fine dell'anno saranno pubblicati i bandi per l'assunzione di 120 nuove figure professionali al Comune. Corrono spedite le procedure che porteranno allo sblocco di uno stallo che si protrae, ormai, da oltre 20 anni. Un fatto storico e, senza dubbio, indispensabile per sopperire ad una carenza organica atavica e fortemente limitativa al corretto funzionamento dei servizi espletati da Palazzo San Giorgio". Cosi in una nota i consiglieri comunali di maggioranza parlando a margine dell'odierna seduta della Commissione Controllo e Garanzia, che ha trattato il tema delle procedure concorsuali.

Nel corso dell'incontro, che si è svolto alla presenza dell'assessore al Personale Francesco Gangemi, sono intervenuti i consiglieri Carmelo Versace, Nino Malara, Giuseppe Sera e Giovanni Latella, che hanno sostenuto, concordi, la necessità di procedere in maniera spedita sulle procedure, obiettivo da tempo condiviso in seno alla maggioranza con il pieno sostegno di tutti i gruppi consiliari (e quindi anche dell'allora capogruppo Dp Cardia che aveva pienamente sostenuto la procedura), respingendo al mittente i dubbi e le insinuazioni sollevate da alcuni consiglieri di minoranza.

"L'amministrazione - aggiungono - vista l'urgenza e la necessità del caso, ha inteso dare una netta accelerata alle attività che rischiavano di rimanere impantanate nelle sabbie mobili della burocrazia. Da qui è nata l'esigenza di interrompere i ritardi dovuti alle mancate risposte da parte di Formez, attese dal lontano aprile 2021, sulla gestione delle fasi tecniche ed organizzative dei concorsi. Ulteriori perdite di tempo, infatti, avrebbero comportato un'ennesima improrogabile richiesta di parere al Cospel, atto imposto dalla legge per gli Enti in regime di piano di riequilibrio. Esistono forme e procedure, normate dal diritto, che permettono di individuare altri affidabili partner in grado di gestire l'intera fase preparatoria dell'iter concorsuale. In capo al soggetto pubblico, proprio in virtù dei criteri di imparzialità, correttezza e trasparenza, è giusto rimanga la possibilità di invidibuare, in soggetti terzi di altissimo profilo istituzionale, le personalità che andranno a comporre la commissione esaminatrice".

"Resta il dato, importantissimo, che a breve, finalmente, il Comune potrà contare su nuove professionalità fondamentali per infondere nuova linfa e praticità alla complessa macchina amministrativa dell'ente. Una circostanza da accogliere, sicuramente, con favore per quanti avranno la possibilità di mettersi in gioco ed al servizio della comunità. Stiano sereni, dunque, detrattori, improvvisati Nostradamus e quanti, in queste ore, non si sa per quali oscuri interessi, mirano ad alzare polveroni ed a spargere veleni col rischio, concerto, di limitare la partecipazione a selezioni di vitale importanza per la Città. In quanto ad onestà, serietà e trasparenza non possiamo accettare lezioni da nessuno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi, la maggioranza replica: "Procedure procedano spedite"

ReggioToday è in caricamento