Pronto l'avviso per i "Covid hotel", il Comune cerca cinquanta posti letto per trenta giorni

Possono prendere parte le strutture presenti su tutto il territorio dell'area metropolitana, per la copertura dei posti si farà riferimento ai fondi del Pon Metro, le richieste dovranno essere formulate entro il 23 novembre

Infermieri in una corsia Covid

Il Comune di Reggio Calabria ha avviato il percorso per l'individuazione dei "Covid hotel". Sul sito dell'amministrazione comunale, come comunicato dal primo cittadino Giuseppe Falcomatà la settimana scorsa, è stato pubblicato l'avviso pubblico per "l’acquisizione di manifestazione di interesse finalizzata alla verifica di disponibilità di strutture per l'accoglienza in isolamento di persone positive al Covid-19".

Per la copertura economica, circa un milione di euro, dell'avviso l'amministrazione comunale reggina farà ricorso ai fondi previsti dal Pon Metro. Il comune di Reggio Calabria, come si legge nell'avviso pubblico, "intende individuare sul territorio strutture che possano risultare idonee a rispondere all'accoglienza temporanea in isolamento, in alternativa al ricovero ospedaliero o alla permanenza presso il proprio domicilio,  laddove lo stesso non fornisca condizioni adeguate a effettuare il corretto isolamento per i pazienti dimessi, nonché per i casi sospetti e successivamente accertati che non necessitano di ospedalizzazione, per un numero di 50 posti letto e per la durata minima di 30 giorni, estendibile in base alle necessità legate all’andamento della curva epidemica del Covid-19 e fatti i limiti derivanti dalle disponibilità finanziarie".

Per ragioni logistiche, di urgenza e di gestione, "verrà data priorità agli immobili immediatamente disponibili, che complessivamente risulteranno idonei rispetto alle esigenze considerate". Potranno essere proposte Strutture immediatamente disponibili site in tutto il territorio della Città Metropolitana anche se si dichiara fin d’ora che saranno preferite le Strutture site nel Comune di Reggio Calabria o nelle zone limitrofe, più agevolmente raggiungibili da parte degli operatori sanitari.

Le strutture alberghiere che volessero rispondere positivamente all'appello del Comune di Reggio Calabria hanno tempo per farlo sino alle ore 9.00 del 23 novembre.

L'amministrazione, come si legge sull'avviso, "valuterà le proposte dei soggetti che avranno manifestato interesse, affidando il servizio di ospitalità in argomento, con successivi atti, soltanto a coloro che avranno superato con esito positivo la verifica di idoneità – mediante sopralluogo – da parte del personale dell’Asp di Reggio Calabria e fino alla concorrenza dei 50 posti letto che rappresentano il fabbisogno attualmente segnalato dal servizio sanitario. Tale fabbisogno potrà essere suscettibile di variazione secondo le valutazioni effettuate dallo stesso servizio sanitario".

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità della vita, Reggio Calabria scala la classifica e conquista il 78esimo posto

  • Il maltempo si abbatte su Reggio Calabria: tornano in scena disagi e allagamenti

  • Maltempo, Reggio sott'acqua dopo il nubifragio: il sindaco invita a stare in casa

  • Maltempo, il vento soffia su Reggio: albero si abbatte nel parcheggio del Cedir

  • Nuovo Dpcm Natale, spostamenti tra regioni vietati e coprifuoco alle 22: a rischio il cenone

  • Nella notte è scattata l'operazione "Fox", giro di vite alla macellazione senza controlli

Torna su
ReggioToday è in caricamento