rotate-mobile
Formazione e reinserimento

Confcommercio e ministero della Giustizia: consegnati gli attestati dei percorsi formativi

Due percorsi conclusi brillantemente che hanno rappresentato un momento di crescita e integrazione sia per i corsisti, alcuni dei quali assistiti dall’Udepe, sia per il corpo docente e le strutture tecniche degli enti coinvolti

Si è svolta in mattinata presso la sede di via Zecca la cerimonia di consegna degli attestati dei percorsi formativi di "addetto alla somministrazione alimenti e bevande" e "imprenditore agricolo professionale", realizzati in collaborazione tra Confcommercio, Città metropolitana e ministero della giustizia ufficio distrettuale di esecuzione penale esterna (Udepe) di Reggio Calabria.

I corsi, parte integrante del progetto Udepe "Formazione e reinserimento lavorativo e sociale", segnano un importante passo avanti nel processo di costruzione di una rete virtuosa tra soggetto pubblico e associazioni di categoria oltre a costituire uno strumento concreto per promuovere una nuova integrazione sociale e lavorativa anche per persone condannate per reati commessi.

Due percorsi conclusi brillantemente che hanno rappresentato un momento di crescita e integrazione sia per i corsisti, alcuni dei quali assistiti dall’Udepe, sia per il corpo docente e le strutture tecniche degli enti coinvolti, sia per le aziende che hanno ospitato i partecipanti nelle attività di stage. Un ottimo punto di partenza per una collaborazione più stabile e di più ampio respiro già immaginata.

A consegnare gli attestati ai partecipanti, assieme al presidente Lorenzo Labate, al direttore Fabio Giubilo e ai responsabili della formazione Confcommercio Giampiero Sartiani e Francesca Meduri, il dirigente settore formazione della Città metropolitana Fortunato Battaglia, il dirigente Udepe Marianna Passalacqua con i funzionari Viviana Porcino e Simona Morabito.

Dal presidente Labate un plauso per l’ottima riuscita dei percorsi e un ringraziamento alla dirigente Passalacqua e ai funzionari Udepe “per avere fortemente voluto e promosso l'attivazione dei due interventi e per avere coinvolto Confcommercio. L'obiettivo è fornire competenze pratiche e professionali utili a favorire future opportunità occupazionali ai soggetti che al momento sono in carico ad Udepe per scontare la pena esterna frutto, ovviamente, di sbagli compiuti nel percorso di vita.

Soprattutto, mirano a promuovere l'integrazione e a ridurre le barriere sociali legate alla specifica condizione dei partecipanti. Obiettivi – conclude il presidente - che sposiamo in pieno e che in questa occasione abbiamo sono felice siano stati totalmente raggiunti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio e ministero della Giustizia: consegnati gli attestati dei percorsi formativi

ReggioToday è in caricamento