Ripepi si autosospende da Fratelli d'Italia: "Voglio dimostrare la mia estraneità ai fatti"

La decisione è stata assunta dopo un colloquio con i vertici del partito che, per il consigliere comunale, "non può in alcun modo essere coinvolto in una accusa così infamante e infondata"

Massimo Ripepi

Massimo Ripepi si autosospende da Fratelli d'Italia. Il consigliere comunale, finito nella bufera dopo il servzio de "La Repubblica", ha comunicato alla stampa questa sua decisione. La scelta è stata accompagnata da una breve riflessione: " Dopo un colloquio con i vertici di Fratelli d’Italia - scrive Ripepi - ho inviato richiesta di sospensione dal partito. Adesso voglio dimostrare la mia estraneità a quanto mi viene sollevato e non può in alcun modo essere coinvolto Fratelli d’Italia in una accusa così infamante e infondata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Consumavano in un locale oltre l'orario di apertura: fioccano multe e chiusa l'attività

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • Controlli anti Coronavirus, 30 persone in un bar del centro: attività chiusa e sei multe

Torna su
ReggioToday è in caricamento