rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
La decisione

L'ufficio di presidenza ricostituisce l'osservatorio sulla violenza di genere

Il presidente del consiglio regionale Filippo Mancuso: "’iniziativa intende essere un primo segnale per contrapporci a un fenomeno che in Calabria presenta dati allarmanti"

L’ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Calabria  (presidente Mancuso, vicepresidenti Caputo e Iacucci, segretari-questori Cirillo e Alecci) ha deliberato la ricostituzione dell’osservatorio sulla violenza di genere istituito con la legge regionale numero 38 del 23 novembre 2016.

“Mi ero impegnato, fin dal mio intervento d’insediamento in Aula - commenta il presidente Filippo Mancuso – di occuparmi dell’osservatorio regionale, affinché nel contrasto alla violenza sulle donne siano attivati tutti i mezzi e gli strumenti a nostra disposizione e, d’accordo con i colleghi dell’Ufficio di Presidenza, abbiamo deliberato la manifestazione d’interesse, rivolta alle associazioni con competenze specifiche operanti in Calabria, per individuare dieci rappresentanti in seno all’osservatorio dotati di comprovata esperienza, competenza e professionalità”. 

Aggiunge il presidente Mancuso: “L’iniziativa intende essere un primo segnale per contrapporci a un fenomeno che in Calabria presenta dati allarmanti. Consapevoli che l’osservatorio ha svolto nel passato monitoraggi accurati del fenomeno, coinvolgendo l’università, le questure, le procure della Repubblica e sensibilizzando le scuole di concerto con l’ufficio scolastico, siamo certi che l’organismo, assieme a tutti gli altri presidi istituzionali e associativi, potrà svolgere una funzione preziosa per fermare l’orrore che produce la sopraffazione maschile in ogni sua manifestazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ufficio di presidenza ricostituisce l'osservatorio sulla violenza di genere

ReggioToday è in caricamento