rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Centro

Contratto istituzionale di sviluppo, Nesci: "La dichiarazione di Falcomatà è fuorviante"

La sottosegretaria per il Sud invita "Falcomatà e i sindaci dell’area a presentare le proposte e cogliere la grande occasione rappresentata dal CIS"

"La dichiarazione del sindaco di Reggio Calabria sul Contratto Istituzionale di Sviluppo è fuorviante. Come già spiegato durante la videoconferenza, i Comuni dell’area metropolitana di Reggio non subiranno alcuna penalizzazione, godendo infatti delle stesse identiche possibilità di tutti i comuni della Calabria. Invito quindi Falcomatà e i sindaci dell’area a presentare le proposte e cogliere la grande occasione rappresentata dal CIS".

Lo dichiara Dalila Nesci, sottosegretaria per il Sud che aggiunge: "Non corrisponde al vero - aggiunge - che il CIS Calabria penalizzerà i Comuni del reggino. Al contrario: il Contratto di Sviluppo è nato per valorizzare i Comuni fino ad oggi svantaggiati, quindi non solo la città di Reggio Calabria ma tutto il territorio reggino.

Sottolineo inoltre che il Cis prevede il coordinamento dei progetti da parte del ministero del Sud e della Regione essendo rivolto al territorio nel suo complesso, ma incentiva le forme di aggregazione tra i Comuni, compresi ovviamente quelli del reggino. Rassicuro - conclude Nesci - gli amministratori locali, possono elaborare i loro progetti di sviluppo  e sfruttare le opportunità offerte del CIS".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto istituzionale di sviluppo, Nesci: "La dichiarazione di Falcomatà è fuorviante"

ReggioToday è in caricamento