Lunedì, 15 Luglio 2024
L'inziiativa

Corecom Calabria: al via il Premio di qualità per filmati audiovisivi sulle minoranze linguistiche

La delibera del Comitato regionale per le comunicazioni stanzia 13.500 euro per i tre migliori filmati, che dovranno essere consegnati entro il 45° giorno dalla pubblicazione sul sito del Corecom

Il Corecom-Calabria, in collaborazione con l’ufficio di presidenza del Consiglio regionale, annuncia l'istituzione del Premio di Qualità per filmati audiovisivi dedicati alle minoranze linguistiche.

Questa iniziativa, prima in Italia, lungi dall'essere un mero esercizio celebrativo, si propone di promuovere una comunicazione e un'informazione attente alla tutela e alla valorizzazione delle minoranze linguistiche presenti nella Regione Calabria. Queste lingue, infatti, non rappresentano soltanto le identità locali, ma costituiscono i pilastri di un patrimonio culturale che trascende le contingenze del tempo.

Le lingue minoritarie rivestono un ruolo fondamentale nel contesto sociale e storico della regione, testimoniando secoli di tradizioni, storie e scambi culturali. Tuttavia, esse sono sovente minacciate dal declino, complici i mutamenti sociali, l'omologazione culturale e l'influenza pervasiva della globalizzazione.

"La prima edizione del ‘Premio d'Eccellenza per i Migliori Contributi Comunicativi e Informativi, riservato alla valorizzazione delle minoranze linguistiche, rappresenta un passo significativo verso l'obiettivo di salvaguardarle", affermano congiuntamente Scarpino, Mazza e Petrolo.

"Il riconoscimento e la valorizzazione della qualità della comunicazione e dell'informazione sulle diverse lingue calabresi non solo incentivano la produzione di contenuti di alto livello, ma sensibilizzano l'opinione pubblica sull'importanza di queste lingue e sulla necessità impellente di conservarle. Questo impegno contribuisce a proteggere e valorizzare le preziose tradizioni dell’intera Calabria, garantendo che esse rimangano un elemento imprescindibile della nostra identità culturale e del nostro patrimonio comune.

Ad avviso del presidente Filippo Mancuso: “L’iniziativa è di valore ed è apprezzabile. La Calabria conta ben tre minoranze linguistiche (greca, arbëresh e occitana) che testimoniamo un passato di coesistenza tra popoli e culture differenti. Un arcipelago linguistico e culturale all’interno del territorio regionale che a tutt’oggi conferma la vitalità di queste comunità, divenendo un potente attrattore turistico per la ricchezza culturale, materiale e immateriale, della nostra meravigliosa regione. Di recente il Consiglio regionale ha sostenuto un vademecum sulla comunità Arbëresh pubblicato nella collana le Guide di Repubblica edita dal gruppo Gedi”.

La delibera del Comitato regionale per le comunicazioni, formato dal presidente Fulvio Scarpino, dal vicepresidente Mario Mazza e dal segretario Pasquale Petrolo, istitutiva del premio (n. 17 del 12 giugno 2024, reperibile sul sito web del Corecom) stanzia 13.500 euro per i tre migliori filmati, che dovranno essere consegnati entro il 45° giorno dalla pubblicazione sul sito del Corecom Calabria.

I destinatari della manifestazione d’interesse sono: fornitori di servizi di media audiovisivi e radiofonici locali, regolarmente iscritti al Registro degli operatori della comunicazione (Roc), con sede legale o operativa in Calabria e che offrono servizi in maniera significativa in Calabria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corecom Calabria: al via il Premio di qualità per filmati audiovisivi sulle minoranze linguistiche
ReggioToday è in caricamento